Cronaca

Arrestato 21enne veronese, aveva con sé anfetamine, eroina e hashish

Nell'operazione ha preso parte anche un’unità cinofila della Compagnia della Guardia di Finanza di Villafranca

Arrestato 21enne veronese, aveva con sé anfetamine, eroina e hashish
Cronaca 10 Novembre 2017 ore 18:28

Nell'operazione ha preso parte anche un’unità cinofila della Compagnia della Guardia di Finanza di Villafranca

Nell’ultimo periodo sono stati implementati notevolmente i controlli in diversi quartieri di Verona, nonché presso le Stazioni ferroviarie di Porta Nuova e Porta Vescovo. A tale ultimo riguardo, ai continui servizi istituzionali già svolti in via ordinaria, si aggiungono i controlli a tappeto effettuati dalla Questura scaligera con specifici servizi straordinari finalizzati alla prevenzione di qualsiasi forma di illegalità, con l’obiettivo di garantire maggiore sicurezza ai cittadini ed ai residenti.

Giardini, banchine, aree di parcheggio, piazzole di sosta dei bus urbani ed extraurbani ed esercizi pubblici frequentati da pregiudicati sono stati passati al setaccio da una task force di poliziotti della Squadra Volante, della Squadra Mobile, della Polizia Ammnistrativa, di un’unità cinofila della Compagnia della Guardia di Finanza di Villafranca, di due pattuglie della Polizia Locale e di tre equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine “Veneto”.

I controlli hanno avuto inizio alle 18,00 di ieri sera e si sono protratti fino a mezzanotte. L’attività svolta ha consentito di identificare e controllare 71 persone, di cui 51 extracomunitarie e 44 pregiudicati. I controlli hanno interessato anche 11 esercizi pubblici nei quartieri di “Borgo Roma” e “Borgo Venezia”. Durante alcuni accertamenti in Via Zeviani presso il “Bar Zeus”, è stato arrestato un avventore per detenzione di sostanza stupefacente per finalità di spaccio. Nello specifico, un ventunenne veronese M.M., è stato trovato in possesso di hashish, eroina e anfetamine per un totale di circa 20 grammi. Ulteriore sostanza è stata rinvenuta a seguito di perquisizione presso la sua abitazione.

Sono scattate le manette ai polsi del giovane il quale, nella mattinata odierna, è stato condotto dinanzi all’Autorità giudiziaria che ha convalidato l’arresto, applicando la misura cautelare dell’obbligo di firma presso la Questura di Verona, in attesa dell’udienza rinviata al 5 marzo 2018.