Verona

Arriva lo “stop” dal Consiglio di Stato alla Superbeton, Segala: “Siamo al fianco della Provincia”

Gli uffici del Comune di Verona sono stati i primi a sollevare dubbi sulla regolarità dell'impianto, in risposta anche alle numerose sollecitazioni da parte di cittadini e comitati.

Arriva lo “stop” dal Consiglio di Stato alla Superbeton, Segala: “Siamo al fianco della Provincia”
Verona Città, 14 Luglio 2020 ore 15:00

Numerose le segnalazioni dei cittadini.

Il decreto di revoca

Il Consiglio di Stato ha respinto la richiesta della ditta Superbeton di Montorio che aveva chiesto una sospensione al Provvedimento della Provincia del 31 gennaio 2020 con cui erano state revocate tutte le autorizzazioni ad operare nell’impianto di via Del Vergon. Un decreto di revoca sollecitato anche dal Comune, i cui Uffici dell’Ambiente erano stati i primi a sollevare dubbi sulla regolarità delle attività della Superbeton in termini di misure di contenimento ed emissioni. Da qui le verifiche e i procedimenti portati avanti a fianco della Provincia, fino alla costituzione in giudizio contro il ricorso della ditta al Consiglio di Stato.

Forti rumori e odori

Nell’ottobre 2019 la Provincia aveva invitato il Comune di Verona, per quanto di competenza, a “effettuare un sopralluogo mirato alla verifica dell’effettivo stato dei luoghi” per assodare “se quanto realizzato dalla ditta per la risoluzione delle molestie (rumori e odori, n.d.r.) segnalate anche dal Comune, corrispondesse alle opere” proposte nel 2017 e “che hanno ottenuto il titolo edilizio comunale”.

Dubbi sulle regolarità dell’impianto

L’assessore con delega all’Ambiente, Ilaria Segala ha affermato:

“L’ordinanza del Consiglio di Stato dà ragione al decreto della Provincia e all’attività di controllo e approfondimento portata avanti dal Comune. I nostro Uffici sono stati i primi a sollevare dubbi sulla regolarità dell’impianto, in risposta anche alle numerose sollecitazioni da parte di cittadini e comitati. Perchè l’attenzione su questo tema è sempre stata alta, e il decreto di revoca della autorizzazioni emesso dalla Provincia lo scorso gennaio lo dimostra. L’ordinanza del Consiglio di Stato al terzo capoverso elenca il Comune di Verona tra le parti che si sono costituite in giudizio contro il ricorso della Superbeton. L’auspicio sarebbe che temi come la salute pubblica e la tutela dell’ambiente fossero obiettivi trasversali, mi preme ricordarlo perché dalle minoranze in Comune pare che la tentazione di strumentalizzare i fatti sia sempre in agguato”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità