Cronaca

Auto con a bordo neonato rischia di precipitare da una scarpata

Solo l'arrivo casuale di un carabiniere ha evitato il peggio

Auto con a bordo neonato rischia di precipitare da una scarpata
Cronaca Villafranca, 16 Ottobre 2016 ore 10:49

Solo l'arrivo casuale di un carabiniere ha evitato il peggio

Quando la scorsa notte un carabiniere della Stazione di Verona Ca di David, mentre con la sua auto privata percorreva la strada provinciale in località Monte Borghetto di Valeggio sul Mincio, giunto in corrispondenza di una curva notava casualmente una luce molto fioca provenire dal bordo strada non si sarebbe mai potuto immaginare di assistere a quella scena. 

Una volta fermandosi e avvicinandosi al ciglio della carreggiata, infatti,  l'uomo ha riconosciuto nel buio la sagoma di un’autovettura che a causa dell’asfalto bagnato in una curva era uscita fuori strada e i cui fari illuminavano debolmente la vegetazione.

Una volta chiamati, i carabinieri hanno tratto in salvo una famiglia di Cavriana a bordo di un’auto in bilico in una scarpata.

Con l’aiuto dei Carabinieri della pattuglia del Nucleo Radiomobile di Peschiera del Garda sopraggiunti in soccorso, i tre militari sono subito intervenuti calandosi lungo la scarpata resa viscida dalla pioggia, fino a raggiungere una Toyota Rav 4 pericolosamente in bilico su un albero che la tratteneva dal precipitare a valle. Le due donne chiuse nell’abitacolo, una signora 60enne e la nuora 38enne insieme al figlio di cinque mesi, erano letteralmente imprigionate perchè impossibilitate ad aprire gli sportelli del fuoristrada.

Sul sedile posteriore, imbracato nel suo seggiolino, il bambino in lacrime è stato il primo ad essere soccorso, sfilato cautamente dall’abitacolo mentre due Carabinieri mantenevano in equilibrio l’autovettura per impedire che scivolasse giù. Lentamente sono state estratte anche le due donne, in stato di shock ma incolumi così come il neonato, riparato al caldo dell’autoradio fino all’arrivo dei rinforzi.

Seguici sui nostri canali