Cronaca

Bambini affogati Lucarelli contro Maggia

La psicologa: "Annegati o meno v*********o... Se fossero rimasti a casa non sarebbero morti" e il web si indigna.

Bambini affogati Lucarelli contro Maggia
Cronaca Verona Città, 03 Luglio 2018 ore 10:48

Bambini affogati Lucarelli contro Maggia. La psicologa: "Annegati o meno v*********o... Se fossero rimasti a casa non sarebbero morti" e il web si indigna.

L'accaduto

È di sabato 30 giugno l'articolo del giornalista del Messaggero.it che ha denunciato il recupero di altri tre corpi, questa volta bambini, sulla spiaggia che si trova a est di Tripoli.  Nel suo articolo, il giornalista Mauro Evangelisti ha scritto: "I visi gonfi che sembrano guardare in alto, invocando qualcosa. Due erano marocchini, uno egiziano. I cadaveri sono tenuti, con goffa delicatezza, da due uomini in divisa della guardia costiera e da un altro soccorritore vestito di bianco. Le foto non hanno sonoro, ma in quelle immagini sembra di capire che non abbiano parole i tre uomini che sollevano i cadaveri dei bimbi morti nell'ennesimo naufragio della imbarcazione che trasportava migranti verso l'Europa".

Maggia contro l'articolo del Messaggero

Dopo le terribili immagini di bambini deceduti in mare la psicologa e scrittrice veronese Alessandra Maggia ha affermato sul web che si tratterebbe unicamente di una farsa, asserendo che quei corpi sono asciutti, che sono unicamente "bambolotti del c***o".

 

Lucarelli all'attacco

L'opinionista e scrittrice Selvaggia Lucarelli non apprezza i commenti della psicologa e con qualche screenshot e un collage porta alla luce del sole di Facebook l'umanità della donna, le sue opinioni. Il web indignato si è scatenato contro Maggia che in 20 minuto ha chiuso ogni profilo social. Forse per evitare il linciaggio?

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter