Fondi

Bardolino ha stanziato 900mila euro per le imprese colpite dall’emergenza sanitaria

Approvata nell’ultimo consiglio comunale la delibera che mette in campo agevolazioni e aiuti per le aziende del territorio.

Bardolino ha stanziato 900mila euro per le imprese colpite dall’emergenza sanitaria
Garda, 03 Novembre 2020 ore 16:51

Taglio del 66% su occupazioni di suolo pubblico, riduzione della TARI del 40% e dei canoni di affitto degli immobili comunali.

Provvedimento annunciato

Questi sono solo alcuni dei provvedimenti che il Comune di Bardolino ha approvato nel consiglio comunale per affrontare l’emergenza economica causata da quella sanitaria, per un totale di quasi 900mila euro di investimento complessivo. Un provvedimento già annunciato nei primi giorni di settembre, ma che è stato oggi implementato con alcune misure più rilevanti. Marcello Lucchese, assessore al bilancio della giunta guidata da Lauro Sabaini ha spiegato:

“Avevamo previsto nella bozza iniziale una riduzione del 40% sul canone di occupazione suolo pubblico e una diminuzione della tassa sui rifiuti del 25% per le attività produttive. Oggi, invece, abbiamo deciso di ridurre ulteriormente la prima fino al 66% allargando questa agevolazione sulla non solo ai bar e ristoranti, ma anche a tutte le attività commerciali de territorio, e la seconda, la TARI, ridotta del 40%”.

Quota scontata

In merito alla Cosap sul suolo pubblico qualche impresa ha già ricevuto la richiesta di versamento, visto che la comunicazione è già partita in automatico qualche settimana fa. Lucchese a tal proposito ha spiegato:

“I pubblici esercizi hanno già ricevuto l’avviso di pagamento con la quota scontata, mentre tutte le altre attività potranno scegliere se chiedere il rimborso al Comune della quota prevista o in alternativa decidere di andare in compensazione il prossimo anno“.

Numerose difficoltà

Oltre a questi interventi verranno ridotte anche le imposte sulla pubblicità (del 50%) e tutto quello che riguarda concessioni demaniali (chioschi, spiagge, pontili e pedalò del 25%) e canoni di affitto per gli immobili di proprietà dell’ente (del 25%). Lucchese ha concluso:

“Far quadrare i conti quest’anno è complicato anche per gli enti pubblici ma siamo consapevoli che è nostro compito aiutare il territorio in ogni modo possibile. L’amministrazione comunale è l’ente in assoluto più vicino alle problematiche del paese e nonostante le pesanti condizioni imposte dal Governo, dobbiamo fare quanto è in nostro potere per far sentire questa vicinanza alla popolazione e risolvere i problemi reali che la condizione attuale sta creando. L’investimento di risorse comunali è importante e senza precedenti, ma la situazione ci impone misure straordinarie e continueremo a metterle in campo anche nei prossimi mesi“.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità