Beccati a rubare all'Ovs: sono già liberi

Il fatto è accaduto a San Bonifacio: uno dei due è clandestino

Beccati a rubare all'Ovs: sono già liberi
Cronaca 22 Maggio 2017 ore 20:07

Il fatto è accaduto a San Bonifacio: uno dei due è clandestino

Una coppia di marocchini, B.T. 27enne clandestino con alle spalle diversi precedenti di polizia, e B.H. 18enne, incensurata regolare in Italia e domiciliata a San Bonifacio, sono stati fermati da un addetto alla vigilanza del negozio “Ovs”, che li stavano tenendo d’occhio, mentre tentavano di allontanarsi dopo aver nascosto nella borsa della donna due capi d’abbigliamento, ai quali avevano rimosso le placche antitaccheggio.

Fermati dal personale del negozio, i due, dopo aver inizialmente restituito la merce danneggiata, hanno improvvisamente spintonato chi li stava controllando, fuggendo poi a piedi.

La giovane donna è stata bloccata quasi subito, dopo un breve inseguimento nel parcheggio del centro commerciale, ad opera di un addetto alla vigilanza, mentre il suo complice, grazie al pronto intervento di una pattuglia del Nucleo Radiomobile, non ha fatto molta strada ed è stato arrestato dai militari a breve distanza; decisiva in questo caso è stata la precisa descrizione fornita dalla centrale operativa.

Comparsi stamattina davanti al giudice monocratico del Tribunale di Verona, che ne ha convalidato gli arresti, i due hanno preferito non rilasciare dichiarazioni. Il processo a loro carico è stato quindi aggiornato al prossimo mese di dicembre, essendosi gli indagati avvalsi dei termini a difesa; al termine dell’udienza i due sono stati quindi rimessi in libertà.