Cronaca
Povegliano Veronese

Cade con i roller e sbatte la testa: dopo tre giorni il 22enne Samuele è morto in ospedale

Il ragazzo stava percorrendo con i pattini la pista ciclabile nei pressi del fiume Adige a Trento quando, per cause ancora da definire, è caduto e ha sbattuto violentemente la testa.

Cade con i roller e sbatte la testa: dopo tre giorni il 22enne Samuele è morto in ospedale
Cronaca Villafranca, 05 Giugno 2022 ore 11:27

Ha lottato per la vita per tre giorni Samuele Conti dopo esser caduto con i roller e aver sbattuto la testa. Il giovane non ce l’ha fatta.

Cade con i roller e sbatte la testa

Casotti, la piccola frazione di Povegliano Veronese è avvolta nel dolore per la morte di Samuele Conti a soli 22 anni. Quella dei roller era una passione che gli permetteva di evadere dalla quotidianità e di ritagliarsi dei momenti di svago.

Samuele, iscritto al Dipartimento di ingegneria dell'Università di Trento, nel pomeriggio di mercoledì 1 giugno stava percorrendo con i pattini in linea la pista ciclabile nei pressi del fiume Adige a Trento quando, per cause ancora da definire, è caduto e ha sbattuto violentemente la testa.

Immediata la corsa all’ospedale Santa Chiara di Trento dov’è stato ricoverato d’urgenza in gravissime condizioni. Il 22enne ha lottato per tre giorni in terapia intensiva tra la vita e la morte. Purtroppo poi è morto.

Cordoglio

Appena appresa la notizia, il sindaco di Povegliano Veronese, Roberta Tedeschi, sui social ha reso nota la volontà di proclamare il lutto cittadino nel giorno delle esequie:

“Care concittadine e cari concittadini,
come tante e tanti di voi hanno già appreso Povegliano da ieri piange la scomparsa di Samuele Conti.
Con profonda tristezza ci uniamo al cordoglio dei suoi cari per la perdita di un giovane straordinario, appassionato e brillante, da sempre impegnato nelle attività culturali e sociali del nostro paese.
A nome di tutta la comunità esprimiamo la nostra vicinanza e le condoglianze alla famiglia Conti e al Gruppo Giovani Povegliano, di cui Samuele era parte integrante.
É intenzione dell'Amministrazione comunale indire una giornata di lutto cittadino non appena sarà noto il giorno delle esequie.
Le manifestazioni previste per la prossima settimana verranno sospese in segno di rispetto.
Ricordiamo Samuele sorridente in questa immagine mentre, come volontario, accompagnava i visitatori a Villa Balladoro durante le giornate del FAI”.

Franco Ianeselli, sindaco di Trento, ha lasciato un ricordo sui social:

“La morte di Samuele Conti, studente ventiduenne della nostra Università, è una tragedia che ci riempie di tristezza. Samuele era giovane, impegnato e tanto brillante da essere ammesso al Clesio, il collegio d'eccellenza del nostro Ateneo. Samuele amava Trento e sarebbe diventato un bravissimo ingegnere. Insieme all'Università troveremo il modo di ricordarlo perché rimanga traccia del suo passaggio a Trento, perché la sua breve vita sia per ognuno un incoraggiamento a spendere nel migliore dei modi il tempo che ci è concesso di vivere. Riposa in pace Samuele”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter