Comunità in lutto

Cade dalla bici e batte la testa durante uno stage in Trentino, morto 17enne di Sanguinetto

Nicholas Burchiellaro si è spento ieri, giovedì 4 luglio 2024, dopo il grave incidente avvenuto in Val di Fassa lo scorso mercoledì 3 luglio 2024

Cade dalla bici e batte la testa durante uno stage in Trentino, morto 17enne di Sanguinetto
Pubblicato:

Non ce l’ha fatta Nicholas Burchiellaro: 17enne di Sanguinetto vittima di un grave incidente in bicicletta avvenuto lo scorso mercoledì 3 luglio 2034 in Val di Fassa (Trentino). Si è spento ieri, giovedì 4 luglio, dopo una notte di agonia in terapia intensiva.

Cade dalla bici e batte la testa durante uno stage in Trentino

Nicholas è stato trovato riverso per terra intorno alle 15 di mercoledì 3 luglio 2024 da alcuni automobilisti di passaggio nel tratto che va dalla località Soraga verso la valle di Vigo di Fassa (Trentino).

Burchiellaro era in sella alla sua mountain bike quando, per cause ancora da accertare, ha perso il controllo del mezzo a due ruote, finendo così a terra e battendo violentemente la testa sull'asfalto.

Avvertiti i soccorsi, sul posto è giunto immediatamente il personale sanitario di Trentino Emergenza, che ha stabilizzato il giovane trasferendolo in codice rosso all'ospedale Santa Chiara dove è arrivato privo di conoscenza.

Purtroppo nella mattinata di ieri, giovedì 4 luglio 2024, le sue condizioni cliniche sono rapidamente peggiorate: il 17enne si è spento nel reparto di rianimazione.

Si indaga sulle cause del sinistro

Sulla dinamica del sinistro stanno attualmente indagando i carabinieri di Vigo di Fassa e di Cavalese.

E' da chiarire se il giovane abbia perso autonomamente il controllo della sua bicicletta o se invece sia stato coinvolto qualche altro mezzo.

Si cercano anche possibili testimoni che possano aver visto quanto successo e fare chiarezza sull'incidente che è costato purtroppo la vita al ragazzo di Sanguinetto.

Chi era Nicholas Burchiellaro

Nicolas Burchiellaro frequentava l’istituto alberghiero Don Calabria di Verona e si trovava in Val di Fassa per un periodo di stage in una struttura del posto.

Papà Marco e mamma Valeria, prontamente avvisati di quanto era successo, si sono precipitati a Trento per stare vicini al figlio. Hanno poi, purtroppo appreso dai medici delle gravissime condizioni del ragazzo.

Il giovane abitava con la famiglia in via Sinopoli nel comune di Sanguinetto: un'intera comunità fortemente scossa dalla morte prematura del 17enne.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali