Cronaca
Il caso

Cane viveva segregato nella sporcizia a Montecchia di Crosara, sequestrato stamattina

Era senza possibilità di interagire con nessuno

Cane viveva segregato nella sporcizia a Montecchia di Crosara, sequestrato stamattina
Cronaca San Bonifacio, 27 Febbraio 2020 ore 12:17

Cane viveva segregato nella sporcizia, è stato salvato.

Cane viveva segregato nella sporcizia a Montecchia di Crosara, sequestrato stamattina

Un cane viveva a Montecchia di Crosara, segregato in uno spazio ristretto e in mezzo alla sporcizia, senza possibilità di interagire con nessuno. A raccontare la sua triste storia è l'assessore di Villafranca Anna Lisa Tiberio che afferma:

"Questo povero cane viveva segregato in questo letamaio. In pratica il suo orizzonte era il nulla. Preso in consegna dal sindaco andrà al canile della Bassona. La sua storia ci ricorda quella di Millo che, per quasi tutta la sua vita, è stato chiuso in un recinto nel bosco e, per sua fortuna, ha passato qualche mese di serenità a casa di Lorenza, prima di lasciare questo mondo. Adesso siamo difronte a questa nuova vittima dell'incredibile cattiveria di cui certe persone sono capaci. Persone aride, anaffettive, prive di una minima decenza morale. Speriamo che per questo essere (senziente) si apra una vita degna di questo nome, magari con qualcuno che gli sappia dare attenzione, cura, vicinanza".

LEGGI ANCHE: “Chiuso per ingiustificata psicosi”, pasticceria abbassa la serranda per qualche giorno, 50% del fatturato in meno

LEGGI ANCHE: Escono di strada con l’auto, grave un ragazzo

Scuola in prima linea

La scuola veronese è in prima linea per attivare percorsi di sensibilizzazione al rispetto degli animali grazie agli esperti della Lav e, a tal proposito, l'assessore Tiberio ha affermato:

"Esperti come la profesoressa Ceccon e Carletti supportate nella divulgazione dalla Rete Di Cittadinanza e Costituzione, stanno effettuando i percorsi di sensibilizzazione".

L'iniziativa è coordinata da Anna Lisa Tiberio e dal professor Giusepe Venturini. L'Assessore Tiberio anche nel Comune di Villafranca di Verona sta promuovendo questi percorsi nelle scuole del territorio e chiede a tutti i Sindaci ed Assessori di riferimento che questa buona prassi venga estesa per dare concretezza e voce al Protocollo d'intesa sottoscritto tra il MIUR e LAV.

4 foto Sfoglia la gallery

Torna alla home