Verona

Cannabis light sponsorizzata durante le partite al Bentegodi, scoppia la polemica

Moretti: "Offriamo posti di lavoro e investiamo nel territorio, pagando le tasse".

Cannabis light sponsorizzata durante le partite al Bentegodi, scoppia la polemica
Verona Città, 08 Ottobre 2020 ore 14:45

La cannabis light è diventata lo sponsor della serie A.

L’accordo con tre squadre

Sono tre le squadre di calcio che hanno siglato l’accordo con l’azienda che si occupa della consegna del prodotto nelle diverse città: Sampdoria, Hellas Verona Udinese. La sponsorizzazione è iniziata quindi anche per l‘Hellas Verona tant’è che la pubblicità si è potuta vedere sui cartelloni del Bentegodi durante le gare della squadra. Sono diversi i politici che hanno notato i cartelloni e che si sono detti indignati. Le opinioni si dividono in due, anche in questo caso, basta pensare che si tratta di un mercato che offre degli investimenti alla città e anche dei posti lavoro. La stessa azienda, Justmary, tramite l’amministratore Matteo Moretti, ha spiegato:

“Siamo stati accettati come sponsor. La cannabis legale, purtroppo vista dai più come una droga, soffre di moltissimi pregiudizi. Offriamo invece posti di lavoro e investiamo nel territorio, pagando le tasse. In un momento difficile per il calcio, abbiamo deciso di incrementare i nostri investimenti in pubblicità, aiutando questo settore che sta soffrendo dei tagli di budget”.

I politici invece…

Alcune persone la vedono come una scelta inopportuna. Giorgio Pasetto, presidente di Area Liberal e coordinatore del gruppo +Europa Verona ha affermato:

“Cosa dicono l’amministrazione Comunale, il Sindaco e i consiglieri comunali Andrea Baciga e Alberto Zelger? Mi piacerebbe conoscere il pensiero dei proibizionisti del nostro Comune, pronti a scagliarsi contro i piccoli negozi, ma rigorosamente in silenzio quando si tratta di calcio”.

Vito Comencini, deputato della Lega e consigliere comunale veronese ha affermato:

“Non mi sono mai tirato indietro nel dare battaglia su questo tema e anche in questo caso non ci sto a fare finta di niente: accettare uno sponsor di questo tipo è una scelta quanto meno inopportuna per una società di calcio, per la visibilità che ha e per i messaggi che dovrebbe trasmettere soprattutto ai giovani.
Una questione importante, che va chiaramente oltre la semplice fede calcistica.
Detto questo… sempre forza Verona!”

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità