Fine mandato

Casa di riposo Legnago: lettera aperta del presidente e dei consiglieri uscenti

Una missiva dove il consiglio di amministrazione ha parlato dei “cinque anni intensi a trascorsi.

Casa di riposo Legnago: lettera aperta del presidente e dei consiglieri uscenti
Legnago e bassa, 17 Giugno 2020 ore 11:34

Una lettera a cuore aperto.

Il termine del mandato

Con una lettera aperta rivolta agli ospiti, ai familiari e ai dipendenti, il presidente uscente Mario Verga e i componenti del consiglio di amministrazione hanno sancito il termine del loro mandato alla guida della struttura di Corso Vittoria. Una missiva scritta a cuore aperto, in cui Verga e i consiglieri Elisa Costantini, Nicola Gambalonga, Mirna Natalini, Stefania Piccoli e Mauro Saldi hanno parlato dei “cinque anni intensi, fatti di forti emozioni, soprattutto nell’ultimo periodo, ma vissuti sempre e solo con il desiderio di migliorare la vita all’interno della casa di riposo”.
Il passaggio di consegne con i componenti del nuovo CdA avverrà giovedì 18 giugno 2020, alle 15, alla presenza del sindaco di Legnago Graziano Lorenzetti.

Il ringraziamento a Pastorello

I vertici uscenti della casa di riposo hanno ringraziato i destinatari della lettera:

“per l’enorme bagaglio di esperienze che abbiamo potuto acquisire in questo periodo. A voi va il nostro grazie anche per l’incessante dialogo che c’è stato con ognuno di voi, a volte con i toni un po’ alti, ma sempre con la volontà di lavorare e vivere bene nella nostra amata casa di riposo”.

Un grazie particolare è andato:

“Al direttore Pastorello per l’impegno e la costanza che ha sempre dimostrato in questo lavoro. Caratteristiche emerse soprattutto nell’ultimo periodo, durante il quale, come ognuna delle splendide persone che operano in questa struttura, ha dimenticato cosa fossero le festività, le domeniche e il riposo e ha messo davanti ad ogni azione solo il bene dei nostri ospiti”.

Un luogo dove non manca il sostegno

Il presidente Verga e i consiglieri hanno inoltre sottolineato:

“La casa di riposo è ricolma di vita ed emerge nei pomeriggi trascorsi assieme a suon di musica, nelle feste dei compleanni, nelle attività che vengono svolte da educatori, logopedisti e fisioterapisti con tanta passione. E ancora, nelle parole di sostegno dei nostri psicologi, nelle carezze date agli ospiti dai nostri operatori, nelle amorevoli cure dei nostri medici e infermieri, nei pranzi cucinati con amore in cucina e nel caffè preparato al bar. In tutta l’attività necessaria portata avanti dalle assistenti sociali e dai nostri uffici, in tutti i numerosi servizi e in ogni passo compiuto da ogni singola persona che lavora nella struttura. C’è vita negli sguardi tra gli ospiti e i familiari, nei saluti, negli abbracci, negli occhi lucidi di chi vorrebbe che la vita fosse per sempre”.

Una grande battaglia

Nell’ultimo periodo, prosegue la lettera:

“questa vita sembrava essersi fermata, ma non era così. La vita, in casa di riposo, c’era e si faceva valere in ogni istante: ha combattuto al fianco di tutti coloro che hanno dato l’anima per questa struttura e per i suoi ospiti; al fianco di chi mandava baci attraverso un monitor; al fianco di un territorio che mai come in questo momento ha fatto sentire quanto amasse questa straordinaria realtà che noi abbiamo avuto l’onore di guidare per cinque anni”.

Un messaggio di speranza

Verga e i consiglieri uscenti hanno concluso la lettera con un messaggio di speranza nel futuro:

“Per cinque anni ci siamo sentiti parte di questa straordinaria famiglia che ora affidiamo ad un nuovo CdA, augurando a tutti i componenti di lasciarsi innamorare da questo ambiente come è successo a noi. A tutti voi, oltre che il nostro grazie, va il nostro abbraccio e il nostro costante pensiero, lieti di chiudere questo percorso in un giorno di sole dopo tanta tempesta e certi che la vita nella Casa di Riposo c’è e sta riprendendo il suo posto, passo dopo passo, con grande attenzione e rispetto per ogni suo ospite”.

(Nella foto la festa della Casa di riposo di Legnago dello scorso anno)

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità