Cronaca
Buona notizia

Casa di riposo Oppeano: test su ospiti e dipendenti tutti negativi al Covid-19

Tutte le persone presenti sono fornite di Dispositivi di Protezione Individuale fornite dall’Amministrazione della struttura

Casa di riposo Oppeano: test su ospiti e dipendenti tutti negativi al Covid-19
Cronaca Legnago e bassa, 20 Aprile 2020 ore 10:45

Sono arrivati i risultati dei test della casa di riposo di Oppeano.

Test tutti negativi

I test effettuati alla casa di riposo a Oppeano su 75 ospiti e 51 dipendenti sono risultati tutti negativi al Covid-19. Una bellissima notizia per tutti i parenti degli ospiti e dei dipendenti. A dare nota degli esiti è stato direttamente il consiglio di amministrazione della casa di riposo che ha reso noto:

"Questo grazie ad una gestione ottimale che mira al benessere degli anziani. Fin dal 24 febbraio 2020 infatti la struttura ha chiuso gli accessi ai visitatori, senza eccezioni di sorta. In ogni caso gli ospiti sono in contatto costante coi parenti, poiché il Cda, in collaborazione con la Direzione e il personale, ha dotato la struttura di alcuni tablet per consentire di effettuare le videochiamate alle persone care".

Non mancano i dispositivi di protezione individuale

Il consiglio di amministrazione prosegue nel rendere noto:

"Le giornate alla casa di riposo trascorrono serene: gli anziani sono stati prontamente informati sulla situazione che si è sviluppata sul territorio dagli educatori e dagli operatori e hanno reagito senza mostrare segni di sconforto. Le attività ludiche sono state sospese ma sono stati potenziati i turni del personale in modo da garantire un continuo ed assiduo coinvolgimento in altre attività. Tutte le persone presenti sono fornite di Dispositivi di Protezione Individuale fornite dall’Amministrazione della struttura; inizialmente, quando era difficoltoso trovarli, i DPI e gel disinfettanti mani sono stati donati con generosità da alcune Associazioni e da privati, ai quali va un grande ringraziamento".

Ricavati degli spazi per eventuali dimissioni

Per garantire uno "spazio" ad eventuali dimissioni post contagio dagli ospedali, l’Amministrazione della struttura ha provveduto a ricavare nell’ala della struttura dove era situato l’ex CEOD una mini struttura con 3 posti letto e annessi servizi, tutti dotati di ossigenoterapia. L'amministrazione ha concluso:

"Infine va un plauso alla Direzione e a tutto il personale della Fondazione 'M. Zanetti' per le premurose attenzioni verso gli ospiti in questo particolare momento di difficoltà e a tutti i familiari che hanno capito l’importanza del distanziamento sociale e del blocco delle visite".

Seguici sui nostri canali