Verona

Cittadina presta la bicicletta al Carabiniere per poter inseguire lo spacciatore

Gli agenti avevano notato al Saval un 33enne con precedenti che si ggirava con fare sospetto.

Cittadina presta la bicicletta al Carabiniere per poter inseguire lo spacciatore
Verona Città, 21 Ottobre 2020 ore 15:17

Nel pomeriggio di ieri, martedì 20 ottobre 2020 i militari della sezione operativa della Compagnia di Verona hanno rivolto la loro attenzione al quartiere Saval.

Ha tentato di disfarsi della droga

In via Marin Faliero hanno notato in atteggiamento sospetto una loro vecchia conoscenza, un cittadino tunisino 33enne con precedenti. L’uomo si è accorto della presenza degli uomini dell’Arma ed è fuggito lungo la ciclabile di via Galvani, lanciando nel canale Camuzzoni un sacchetto di nylon, peccato per lui che il canale fosse quasi asciutto per lavori di manutenzione e così la corrente non ha potuto disperdere lo stupefacente.

L’aiuto dei cittadini

Decisivo l’aiuto di alcuni cittadini che hanno compreso quanto stesse accadendo: una squadra di operai, infatti, ha aiutato un Maresciallo a calarsi nel canale in modo da recuperare 103 grammi di eroina suddivisi in 33 dosi. Una donna, inoltre , ha offerto la propria bicicletta al graduato che rincorreva il fuggitivo che è stato infine raggiunto ed arrestato. Questa mattina il Giudice ha convalidato l’arresto e disposto la misura della custodia cautelare in carcere.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità