Concerto di Stefano Bollani a Verona, il ricavato per la ricerca contro i tumori

L'appuntamento è al teatro Filarmonico per il concerto di Natale.

Concerto di Stefano Bollani a Verona, il ricavato per la ricerca contro i tumori
Verona Città, 22 Novembre 2018 ore 16:45

Un’idea regalo, un’opportunità per partecipare alla Ricerca sui tumori pediatrici, acquistando per tempo i biglietti per il concerto di Stefano Bollani.

Gasdia: "Uno dei più grandi compositori italiani viventi"

Il Sovrintendente e Direttore artistico della Fondazione Arena, Cecilia Gasdia, lo ha presentato come uno dei più grandi compositori italiani viventi e sicuramente un grande dell’intrattenimento. I suoi concerti sono infatti spettacoli a tutto tondo in cui la qualità dell’esecuzione viene amplificata dalla creatività con cui l’artista costruisce il suo concerto.

Il concerto

Quando Stefano Bollani sale sul palco per il suo one man show, tutto infatti può accadere: lo spettatore è trascinato in un'avventura ogni volta diversa, un viaggio a perdifiato attraverso orizzonti musicali solo apparentemente lontani: da Bach ai Beatles, da Stravinskij ai ritmi brasiliani, con improvvise incursioni nel pop o nel repertorio italiano degli anni Quaranta. Alla fine del concerto sarà il pubblico a decidere il bis. E sui brani richiesti Stefano Bollani creerà un medley imprevedibile in cui il virtuosismo si mescola a una generosa irriverenza. Il ricavato della serata andrà interamente a sostenere i progetti di AIRC sui tumori pediatrici.

Stefano Bollani

Compositore, pianista e cantante italiano, vanta collaborazioni con musicisti come Gato Barbieri , Chick Corea , Bill Frisell, Sol Gabetta, Richard Galliano, Egberto Gismonti , Lee Konitz, Bobby McFerrin, Pat Metheny , Caetano Veloso , Phil Woods, Hector Zazou e un lungo sodalizio con il trombettista Enrico Rava, insieme al quale ha inciso 15 dischi. Si è inoltre esibito con numerose orchestre sinfoniche (Filarmonica della Scala, Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, Gewandhaus di Lipsia , Concertgebouw di Amsterdam , Orchestre de Paris, Toronto Symphony Orchestra tra le altre) e con direttori come Riccardo Chailly, Daniel Harding, Kristjan Järvi, Zubin Mehta, Gianandrea Noseda e Antonio Pappano. Numerose le collaborazioni con artisti del pop-rock italiano e le partecipazioni in radio e televisione. Ha all’attivo 43 album, oltre a una lunga lista di partecipazioni discografiche.

L'Associazione Italiana Ricerca sul Cancro

L'AIRC nasce nel 1965 ed è la prima associazione non-profit per il finanziamento della ricerca scientifica, interamente sostenuta dalle donazioni dei privati. In poco più di 50 anni ha distribuito oltre 1 miliardo e trecento milioni di euro per il finanziamento della ricerca oncologica. In Veneto il Comitato nasce nel 1982 e conta oltre 92 mila soci e donatori. Presieduto da Antonio Maria Cartolari, promuove appuntamenti di informazione, educazione e di raccolta fondi che si affiancano alle campagne nazionali dell’Associazione.

Prevendite biglietti e costi

Sarà possibile acquistare i biglietti sul circuito Geticket (www.geticket.it), presso gli sportelli ATM e alle filiali Unicredit, al Box Office Verona (www.boxofficelive.it) in via Pallone 16 e presso la biglietteria del Teatro.

Balconata e I° e II° Galleria: 35 euro
Platea e Palchi: 60 euro