Concerto gospel per sostenere l'associazione italiana sclerosi laterale amiotrofica

La Uildm di Verona porta in Gran Guardia la Tribù Gospel Singers.

Concerto gospel per sostenere l'associazione italiana sclerosi laterale amiotrofica
Verona Città, 25 Novembre 2019 ore 21:48

Un concerto abbinato ad una raccolta fondi, perché la musica è un linguaggio universale che unisce, specialmente quando l’obiettivo è importante. La Uildm di Verona porta in Gran Guardia la Tribù Gospel Singers. Domenica 1 dicembre, alle ore 17, la band si esibirà dal vivo per supportare le persone con distrofia muscolare e sla. Con l’incasso, infatti, verranno finanziati terapie e riabilitazione, servizio di trasporto, sostegno psicologico e assistenza alle famiglie.

Il concerto

Sul palcoscenico saliranno una ventina di coristi, accompagnati da Andrea Belloni al basso, Nicola Gaspari alla chitarra, Enzo Magnoni alla tastiera, José Mezzanini al piano e Roberto Tessari alla batteria. I biglietti possono essere acquistati al prezzo di 12 euro nella sede Uildm del Chievo, alla lavasecco Sandra di via Bassa alle Golosine o la sera stessa dello spettacolo.

Iniziativa co-organizzata dal comune di Verona

Il concerto è stato presentato questa mattina dall’assessore Francesca Toffali, in sostituzione dell’assessore ai Servizi sociali Stefano Bertacco. L’iniziativa, infatti è co-organizzata da Comune di Verona e Aisla- Associazione italiana sclerosi laterale amiotrofica. Erano presenti il presidente Uildm Verona Davide Tamellini, oltre a Patrizio Merlin e Monica Stanghellini della Tribù Gospel Singer.

"Una doppia occasione"

“Una doppia occasione – ha spiegato l’assessore Toffali -. Da un lato chi comprerà il biglietto potrà assistere ad un concerto gospel che spazierà da sonorità tradizionali a quelle contemporanee. E allo stesso tempo fare beneficenza, sostenendo un’importante associazione del territorio che da quasi 50 anni vive grazie ai fondi raccolti e alla generosità delle persone”.