Concorso agenti Polizia Locale ben 1642 candidati a Verona

I canditati che supereranno la prova fisica saranno convocati per la prova scritta.

Concorso agenti Polizia Locale ben 1642 candidati a Verona
Verona Città, 29 Luglio 2019 ore 15:00

Concorso agenti Polizia Locale ben 1642 candidati a Verona.

Concorso agenti Polizia Locale ben 1642 candidati a Verona

Si tratta di un concorso da record di domande, con un numero importante di candidati che ha comportato un ingente lavoro di verifica dei criteri di ammissione da parte dell'Area Risorse Umane e che proseguirà nella fase delle prove, fisiche, scritte e orali. Inizieranno lunedì 2 settembre le prove fisiche preselettive alla selezione a 49 agenti della Polizia Municipale. Delle 1.710 domande presentate alla scadenza dei termini, solo 86 sono risultate non idonee. Sono quindi 1624 gli aspiranti vigili ammessi alla prima fase del concorso, con le prove fisiche di corsa (1000 mt), salto in alto e sollevamento alla sbarra.

Le prove fisiche

I candidati ammessi dovranno presentarsi il giorno e all'orario come da calendario pubblicato presso l'impianto sportivo dell'Università degli Studi di Verona – Scienze Motorie - Via Felice Casorati, 41 – Verona.  Dovranno essere muniti di un documento di riconoscimento con fotografia, in corso di validità e indossare abbigliamento sportivo idoneo ad eseguire le prove (di corsa, salto in alto e sollevamento alla sbarra), con calzature da ginnastica. I candidati dovranno inoltre essere muniti di un certificato medico di idoneità sportiva non agonistica, in corso di validità. In alternativa al certificato non agonistico può essere presentato, per chi ne è già in possesso, un certificato di idoneità sportiva agonistica, purchè in corso di validità. Appena in possesso del certificato e comunque non oltre le ore 12 del prossimo 30 agosto, copia del certificato dovrà essere inviata a: concorsiselezioni@comune.verona.it.  La mancata presentazione di un certificato medico in corso di validità comporterà l’esclusione dalla prova. L’assenza o il ritardo rispetto alla data o all’ora di convocazione saranno considerati rinuncia alla procedura. I canditati che supereranno la prova fisica saranno convocati per la prova scritta e successivamente, in base alle comunicazioni e ai risultati conseguiti, per quella orale.

Seguici sui nostri canali