Congresso delle famiglie: cosa succederà oggi a Verona

Al via il secondo giorno di wcf, attesi in Gran Guardia Matteo Salvini e il Ministro Fontana. Nel pomeriggio anche la contromanifestazione con Landini, Camusso e Boldrini

Congresso delle famiglie: cosa succederà oggi a Verona
Verona Città, 30 Marzo 2019 ore 08:34

Si apre alle 9 il secondo giorno del Congresso Mondiale delle Famiglie, ecco i nomi di chi arriverà oggi a Verona e il percorso del corteo della contromanifestazione

Gli ospiti del Congresso in Granguardia

Il secondo giorno di Wcf si aprirà con la plenaria “Fede e futuro dell’Europa”, durante la quale interverrà anche don Fortunato Di Noto. A cui seguirà una non meglio precisata “Dichiarazione Pro Vita & Famiglia” a cui oltre a Di Noto prenderanno parte anche il presidente e il vicepresidente del Wcf XIII. Sempre in mattinata, è atteso anche l’arciprete ortodosso Dmitri Smirnov, noto per le sue posizioni provocatorie. Il clou della giornata saranno però gli interventi del pomeriggio, con la partecipazione dei ministri italiani Matteo SalviniLorenzo Fontana e Marco Bussetti, della ministra ungherese, Katalin Novak, della presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, dell’eurodeputata di Forza Italia Elisabetta Gardini e del fondatore dei Family Day Massimo Gandolfini

Leggi anche:

E’ iniziato il Congresso mondiale delle famiglie di Verona ecco il PROGRAMMA e la DIRETTA

Congresso delle famiglie a Verona Gandolfini shock: “L’aborto è omicidio”

La contromanifestazione tra le vie della città

Contemporaneamente continua la mobilitazione di protesta attivata dal movimento “Non una di meno”. Nella mattinata saranno organizzati alcuni incontri, mentre nel pomeriggio, alle 14.30 partirà dalla stazione di Porta Nuova il corteo che attraverserà tutta la città, fino a Porta Vescovo. Attesi, per partecipare alla contromanifestazione, Maurizio Landini, Susanna Camusso e Laura Boldrini.

Leggi anche:

No al Congresso della famiglia: Verona teme la contromanifestazione

Leggi anche:

Zaia gela il Congresso delle famiglie: “L’omofobia è una malattia”

Corteo del 30 marzo a Verona, divieti di sosta con rimozione e viabilità modificata

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve