Cronaca

Consiglio comunale Verona, blitz contro mozione Balotelli

Discussione interrotta da alcuni manifestanti antifascisti appartenenti alla galassia delle associazioni di estrema sinistra.

Consiglio comunale Verona, blitz contro mozione Balotelli
Cronaca Verona Città, 15 Novembre 2019 ore 12:04

Consiglio comunale Verona, blitz contro mozione Balotelli.

Consiglio comunale agitato dal blitz contro la mozione Balotelli

Blitz durante il Consiglio Comunale di ieri sera da parte di alcuni manifestanti antifascisti. Il gruppo di militanti di estrema sinistra si è presentato sulle tribune con magliette gialle che insieme componevano la scritta «Vergogna» e uno striscione con in calce il motto: «Razzisti, fascisti, i diffamatori siete voi».

Proteste contro la mozione Bacciga

Il gruppo ha protestato pesantemente per contestare la mozione di Andrea Bacciga sul caso Balotelli. Il discusso consigliere comunale aveva proposto di denunciare Balotelli per "aver diffamato Verona".

Il presidente del Consiglio comunale, Ciro Maschio, ha interrotto la seduta parlando poi di "Grave episodio senza precedenti".

Il presidio per smascherare l'ipocrisia

"Scopo del presidio era smascherare l'ipocrisia che ha portato alla scrittura della mozione a firma Bacciga, Zelger e altri che difendeva il buon nome della città e della sua amministrazione contro i "diffamatori" di Verona: i fatti sono noti a tutti. Ma chi sta diffamando ormai da anni la città sono proprio loro con le loro azioni discriminatorie. Abbiamo voluto ribadire cosi che se Verona è stata diffamata gli autori sono proprio gli stessi firmatari della mozione che voleva difenderne il buon nome. La protesta non si fermerà qui" hanno annunciato i manifestanti.