Il dramma

Conto svuotato, Federica non avrebbe retto: la truffa e la decisione di farla finita

La 35enne venerdì scorso si era recata all’ufficio postale di San Pietro in Valle per fare alcune operazioni sul suo conto corrente, lì la scoperta.

Conto svuotato, Federica non avrebbe retto: la truffa e la decisione di farla finita
Cronaca Legnago e bassa, 21 Dicembre 2020 ore 10:27

Tragedia nel Basso Veronese, alla base del gesto di Federica Leardini potrebbe esserci il panico scatenato dalla scoperto del conto svuotato.

Conto svuotato, Federica non avrebbe retto

Alla base del disperato gesto compiuto da Federica Leardini, 35 anni, il cui corpo senza vita è stato ritrovato ieri, domenica 20 dicembre 2020, nell’Adige, nella zona di Villa Bartolomea, ci potrebbe essere la vergogna e il panico suscitati nella donna dall’improvvisa scoperta di essere rimasta vittima di una grave truffa, per effetto della quale le era stato completamente svuotato il conto corrente.

Non avrebbe retto alla scoperta

Sembra essere questa la pista giusta per dare una risposta al gesto (altrimenti inspiegabile) della donna, che proprio nei giorni scorsi si sarebbe recata all’ufficio postale di San Pietro in Valle per fare alcune operazioni sul suo conto corrente, scoprendo drammaticamente allo sportello che tutti i soldi depositati erano spariti.

La giovane mamma, con ogni probabilità sopraffatta da tale scoperta, è tornata a casa ma poi è salito in auto sparendo nel nulla. Da lì l’allarme lanciato dal marito, Andrea Pasetto, fino al tragico ritrovamento di ieri.

Comunità sotto shock

Sgomento per la tragedia che ha colpito una famiglia come tante, alla vigilia di un Natale sicuramente particolare per tutti.  Anche il sindaco di Nogara, Flavio Pasini ha voluto esprimere il suo cordoglio per la morte di Federica Leardini:

“La tristezza oggi è entrata nel cuore di tutta la nostra Comunità. Abbiamo sperato tutti in un epilogo diverso, ma purtroppo questa mattina ci siamo trovati di fronte ad una cruda e inspiegabile realtà che nessuno di noi avrebbe voluto credere. Siamo sgomenti e addolorati. Ci stringiamo forte in un abbraccio ai famigliari di Federica, al marito e alla piccola figlia, nella speranza che da lassù lei possa vegliare ed aiutare tutti loro”.

LEGGI ANCHE:

Ore d’angoscia per Federica, scomparsa nel nulla. L’appello del compagno: “Aiutatemi a trovarla”

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Inaugurata a Bovolone la “Stanza degli abbracci” alla casa di riposo – Gallery

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità