Cronaca
Paradosso

Coronavirus, alcune mascherine in vendita prodotte a Wuhan

Nessuna possibilità di contagio, si tratta solamente di un fatto curioso

Coronavirus, alcune mascherine in vendita prodotte a Wuhan
Cronaca 02 Febbraio 2020 ore 14:41

Coronavirus, alcune mascherine in vendita prodotte a Wuhan.

Coronavirus, alcune mascherine in vendita prodotte a Wuhan

In questi giorni si parla molto del Coronavirus a causa dell'individuazione della coppia di cinesi che ha fatto il tour per le province d'Italia ed era affetta dal virus. Dopo il primo allarme sul passaggio della coppia anche a Verona, senza però causare contagi, sono stati molti i cittadini che hanno "preso d'assalto" le farmacie per poter acquistare le mascherine per proteggersi da un eventuale contagio. I prodotti in essere sono quasi introvabili tant'è che spesso lo stesso è esaurito in alcuni esercizi.

La coincidenza

Il paradosso della situazione è che, come rende noto anche l'Ordine dei farmacisti di Roma, uno dei modelli venduti nelle farmacie è prodotto proprio a Wuhan, la metropoli di 11 milioni di abitanti dalla quale il Coronavirus è partito. La mascherina in questione arriva in Europa attraverso un’azienda francese, nello specifico la Cir Medical, ed è distribuita in Italia da un’azienda dell'Emilia. E' bene ricordare che, in termini sanitari la cosa non significa nulla, il tutto viene confermato dal fatto che le modalità di propagazione del virus non possono avvenire con l’utilizzo di una mascherina facciale filtrante che è appena stata estratta dalla sua confezione. La curiosità sta proprio nella coincidenza del fatto.