Dà in escandescenze e mette sottosopra una via: arrestato

Il fatto in via Doria a Verona

Dà in escandescenze e mette sottosopra una via: arrestato
Cronaca 03 Ottobre 2017 ore 15:35

Il fatto in via Doria a Verona

Una nottata movimentata quella appena trascorsa per i carabinieri di Verona, che hanno tratto in arresto un giovane italiano, classe 92, per violenza e resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento di opere pubbliche.

I militari, ricevuta una segnalazione sul 112, sono giunti in via Andrea Doria e si sono trovati davanti una scena di devastazione: la strada era completamente bloccata dai cassonetti buttati ovunque ed in più erano state distrutte alcune parti del ponte in pietra.

Un giovane, in evidente stato di alterazione psicofisica, si è violentemente scagliato contro i Carabinieri, tentando di colpirli con un sasso di ben 15 kg. C’ è da aggiungere che il soggetto era scomparso da casa già dalla mattina stessa e la madre si era rivolta alle forze dell’ordine per cercarlo: una volta immobilizzato bloccato, i carabinieri hanno provveduto ad avvertire la madre dell’avvenuto ritrovo e contestuale arresto del figlio.

È stato necessario l’intervento dei vigili e dell’Amia per sgomberare e ripulire la strada, poiché i cassonetti e le parti distrutte della stessa ne compromettevano la viabilità e il regolare transito.

Trattenuto in camera di sicurezza, il giovane è stato poi condotto stamane in Tribunale, ove il Giudice ha convalidato l'arresto ed ha disposto la traduzione in carcere fino al mese prossimo, in attesa della perizia psichiatrica.