Danneggia un ristorante, arrestato un tunisino

Alla vista degli agenti, il malvivente cercava di liberarsi di un martello e di un coltello, gettandoli sotto una macchina in sosta

Danneggia un ristorante, arrestato un tunisino
Cronaca 17 Agosto 2017 ore 01:00

Alla vista degli agenti, il malvivente cercava di liberarsi di un martello e di un coltello, gettandoli sotto una macchina in sosta

Con l’accusa di danneggiamento aggravato e rapina aggravata un Tunisino, 45enne, residente a Verona, gravato da precedetti penali per reati contro il patrimonio e già sottoposto ad obbligo di firma presso la Questura di Verona, è stato arrestato dai poliziotti delle Volanti della Questura scaligera. Nella mattinata di oggi è stato condotto dinanzi all’Autorità Giudiziaria per la convalida della misura precautelare e la contestuale udienza per direttissima: il giudice, dott.ssa Vacca, dopo la convalida, ha disposto la custodia in carcere in attesa del rinvio dell’udienza al 30 ottobre 2017.

I fatti addebitatigli risalgono alla sera del 14 agosto. Teatro della vicenda, il ristorante “LA TIGELLA” in via Scarsellini dove l’allarme al 113 è scattato alle 21:45 per la segnalazione di un individuo armato di martello intento a sfondare le vetrate del ristorante.
Sul posto è intervenuta una Volante della Polizia che ha individuato subito la persona segnalata proprio davanti l’ingresso del locale.

Alla vista degli agenti, il malvivente cercava di liberarsi di un martello e di un coltello, gettandoli sotto una macchina in sosta. Dopo aver messo in sicurezza l’uomo, gli agenti appuravano dal proprietario del locale che il soggetto in questione si era presentato nel ristorante e, con fare alterato, avrebbe preteso di mangiare e bere in cambio di poche monete. A seguito del rifiuto dello stesso proprietario, motivato dal fatto che i soldi non sarebbero bastati, il molesto decideva di occupare un tavolo e cominciava ad inveire anche contro la clientela presente. All’invito di allontanarsi dal locale, minacciava il proprietario ripetutamente di fargliela pagare manifestando la volontà di distruggere il locale. Poco dopo essersi allontanato, infatti, lo stesso ritornava davanti l’esercizio e, armato di martello e coltello, iniziava ad infrangere le vetrate esterne. Il proprietario, barricatosi all’interno del ristorante, contattava subito il 113 ed in pochissimi istanti giungeva la Volante della Polizia.

In sede di querela, la parte offesa ha formalizzato l’accaduto denunciando anche il grave nocumento provocatogli, pari a circa 40000 (quarantamila) euro.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità