Verona e provincia

Danni da maltempo da centinaia di milioni con piante sradicate, uva rovinata e tetti smantellati

Neanche l’investimento di massima copertura è riuscito a fermare la furia del maltempo.

Danni da maltempo da centinaia di milioni con piante sradicate, uva rovinata e tetti smantellati
Verona Città, 01 Settembre 2020 ore 09:26

Numerosi gli agricoltori veronesi impegnati nella presentazione delle denunce per danni subiti alle strutture.

Numerose le perdite

Coldiretti Verona evidenzia il sistema di presentazione digitale delle istanze attivato dagli uffici di Avepa, Agenzia veneta per i pagamenti in agricoltura, per le dichiarazioni delle perdite subite agli impianti dei frutteti e vigneti, reti antigrandine, annessi rustici, serre e ricoveri animali e attrezzi. I tecnici di Coldiretti spiegano che i numeri aumentano di ora in ora e sono ingenti.

Diverse richieste di calamità

Stalle scoperchiate e allevamenti avicoli da ristrutturare. I tecnici Coldiretti spiegano:

“Un sistema di protezione delle colture vale da 25 mila di euro a ettaro (modello base) fino a 40 mila il modello più evoluto. Alla conta si aggiungono le di richieste di calamità per i raccolti perduti di kiwi, uva e ortaggi colpiti nelle campagne veronesi dopo il primo nubifragio. Valori la cui entità è di centinaia di milioni: piante sradicate, frutta dispersa, uva rovinata, tetti smantellati, metri quadri di reti con tiranti e pali strappati, impianti di vigneti e frutteti spezzati: il bilancio purtroppo è senza fine e coinvolge il distretto dell’ortofrutta veronese compresa l’area della bassa, oltre che quello vitivinicolo con la Valpolicella e la zona del Soave”.

Non mancano frane e smottamenti

Il fatturato agricolo scaligero, sottolineano i tecnici di Coldiretti, è di circa 2 miliardi di euro (il 35% del totale regionale). Incalcolabile l’opera di ripristino per frane e smottamenti in montagna e sulle colline che richiede anni e una continua manutenzione. In questo senso la presenza degli agricoltori è di presidio del territorio: purtroppo difronte ad eventi atmosferici cosi intensi nulla si può fare, neanche l’investimento di massima copertura è riuscito a fermare la furia del maltempo.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità