Dichiara false generalità per un finanziamento: arrestato alla Media World

Colto in flagrante, è stato arrestato

Dichiara false generalità per un finanziamento: arrestato alla Media World
Verona Città, 05 Giugno 2019 ore 15:14

L'uomo arrivato alla cassa per un finanziamento da 1600 euro dichiara false generalità. Colto in flagrante, è stato arrestato

Dichiara false generalità per un finanziamento: arrestato alla Media World

È accaduto ieri pomeriggio, intorno alle 17.00, al negozio “Media World” del centro commerciale “Adigeo”, di viale delle Nazioni: il tentativo di truffa è stato effettuato da un cittadino italiano di 42 anni che, intenzionato ad accendere un finanziamento per l’acquisto di un notebook del valore di 1600 euro, ha presentato al personale dell’esercizio commerciale vari documenti attestanti una falsa identità.

Il tentativo di truffa

Nello specifico, l’uomo, sperando di passare inosservato, si è presentato alla cassa con un documento d’identità, una tessera sanitaria e una busta paga recanti nominativi di altri soggetti. Gli addetti, rilevando qualche anomalia, hanno chiamato subito il 113, richiedendo l’intervento della Polizia.

La confessione

Gli agenti delle Volanti della Questura di Verona, giunti immediatamente sul posto, hanno controllato il soggetto, il quale, incalzato dalle domande di poliziotti, di lì a poco, ha confessato la propria reale identità, dichiarando, altresì, di aver falsificato personalmente alcuni dei documenti utilizzati poco prima.

L'arresto per uso di atto falso

Il cittadino italiano, dopo gli accertamenti necessari, è stato arrestato dagli agenti per possesso di documento di identificazione falso, valido per l’espatrio ed è stato accompagnato presso le camere di sicurezza della Questura scaligera, in attesa di direttissima, durante la quale, stamattina, il giudice ha convalidato l’arresto.  L’uomo è stato, inoltre, denunciato a piede libero per uso di atto falso, sostituzione di persona e tentata truffa.

Seguici sui nostri canali