Cronaca
Ca' di David

Dipendente infedele ruba la frutta con l’aiuto di due complici: ammanco per 2300 euro

Un marocchino di 43 anni è entrato con il proprio badge, ha prelevato della frutta per poi passarla dalla recinzione ai due complici.

Dipendente infedele ruba la frutta con l’aiuto di due complici: ammanco per 2300 euro
Cronaca Verona Città, 23 Novembre 2021 ore 11:02

Nella tarda serata di venerdì, i militari della Stazione di Ca’ di David hanno tratto in arresto tre persone, due uomini ed una donna, tutti con precedenti, perché sorpresi ad asportare frutta del valore di 1.000 euro presso il magazzino di un’azienda che si occupa della vendita all’ingrosso di alimentari ubicato in Strada dell’Alpo.

Dipendente infedele ruba la frutta

Nei giorni precedenti, la direzione dell’azienda aveva registrato l’ammanco di prodotti per un valore di 2.300 euro, decidendo di rivolgersi ai Carabinieri i quali hanno organizzato dei servizi di appostamento.

Alle ore 23 di venerdì, i militari hanno potuto osservare l’arrivo, chiaramente fuori orario di lavoro, di un dipendente, un marocchino di 43 anni, che, entrato con il proprio badge, ha prelevato della frutta per poi passarla dalla recinzione ai due complici, una donna e uomo italiani, rispettivamente di 57 e 49 anni, appostati lungo il perimetro esterno.

Mentre la merce è stata restituita al legittimo proprietario, i tre sono stati arrestati e tradotti presso le rispettive abitazioni agli arresti domiciliari. Sabato, sono comparsi davanti al Giudice che ha convalidato l’arresto e rimesso in libertà i tre in attesa del processo fissato per il 22 giugno del prossimo anno.