Cronaca

Distaccamento, i volontari: «Fateci iniziare ora»

Villafranca Week è venuta in possesso della lettera riservata inviata a Mario Faccioli e ad altri nove sindaci del territorio: «Nessun onere per Villafranca»

Distaccamento, i volontari: «Fateci iniziare ora»
Cronaca 08 Ottobre 2017 ore 14:30

Villafranca Week è venuta in possesso della lettera riservata inviata a Mario Faccioli e ad altri nove sindaci del territorio: «Nessun onere per Villafranca»

«In attesa della realizzazione della sede deldistaccamento del Vigili del Fuoco di Villafranca, fateci già iniziare il servizio». Questo, in sostanza, il sunto della lettera inviata il primo agosto dall’associazione «Amici pompieri di Villafranca» al sindaco Mario Faccioli, alla Giunta, al Consiglio comunale e, per conoscenza, ai primi cittadini di Sona, Mozzecane, Valeggio, Trevenzuolo, Nogarole Rocca, Sommacampagna, Vigasio, Povegliano e Roverbella.

L’associazione, si legge nella missiva, persegue esclusivamente la finalità di solidarietà sociale nell’ambito del soccorso tecnico urgente e di protezione civile, proponendosi, pertanto, di svolgere e promuovere attività e collaborazione con altri enti preposti, per la salvaguardia della popolazione, la tutela dei beni materiali e del territorio, con particolare riferimento all’attività di soccorso tecnico urgente ed alle rispettive azioni formative di educazione e sensibilizzazione civica: «Visto l’incontro tra sindaci svoltosi il 20 Aprile 2017 al municipio di Villafranca, con l’intento di redigere una convenzione per creare sinergia e allargare il servizio di soccorso tecnico urgente ai territori Comunali vicini, e visto l’allungarsi delle tempistiche inerenti la realizzazione del distaccamento dei Vigili del Fuoco Volontari di Villafranca e considerata la complessità tecnico-burocratica caratterizzante la realizzazione di tali opere», i volontari propongono di iniziare immediatamente il servizio, e illustrano in dettaglio la proposta: «Proponiamo, con lo scopo di poter offrire al più presto il servizio di soccorso tecnico urgente ai cittadini di Villafranca e ai comuni limitrofi, l’attivazione del Distaccamento dei Vigili del Fuoco Volontari in una sede provvisoria, in attesa che la definitiva venga costruita e attivata.

Tale messa in funzione sotto l’egida del Comando Provinciale Vigili del Fuoco di Verona che garantirebbe materiali, mezzi e personale volontario. Proporremmo, quindi - continua la lettera - dopo accurate e scrupolose ricerche, di considerare una soluzione di comodato d’uso gratuito di un capannone con appartamento annesso, posizionato in Villafranca di Verona, Via Muraglie 15 e approvato dal Comando Provinciale di Verona. L’unico onere finanziario richiesto all’Amministrazione comunale sarebbe quello di sostenere le spese di utenza (energia elettrica, gas, acqua e telefono) previste dalla gestione dello stabile, come già preventivato, senza comportare oneri finanziari aggiuntivi, considerando il carattere di comodato gratuito da parte dei proprietari dell’area e il sostegno economico all’associazione “Amici Pompieri di Villafranca di Verona” da parte di benefattori già individuati». Alla base della proposta, spiegano i volontari, «garantire il soccorso tecnico urgente nel bacino di utenza del circondario di Villafranca che, contando più di 100mila abitanti, viene all’oggi tutelato esclusivamente da due partenze Vigili del Fuoco del Comando Provinciale di Verona e una partenza del distaccamento di Bardolino, partenze che, in caso di necessità, giungono sul luogo di intervento con tempistiche minime superiori ai venti minuti. L’attivazione del distaccamento di Vigili del Fuoco Volontari di Villafranca permetterebbe, a differenza della situazione attuale, di avere maggior personale dislocato in loco e, perciò, un’attività di soccorso potenziata e maggiormente tempestiva» si conclude nel documento.