Cronaca
Peschiera del Garda

Distrugge un distributore e ne svuota la cassetta dei soldi

Sottoposto a perquisizione, nelle tasche aveva la somma di 83 euro in monete da 1 euro.

Distrugge un distributore e ne svuota la cassetta dei soldi
Cronaca Garda, 22 Gennaio 2020 ore 18:11

Distrugge un distributore e ne svuota la cassetta dei soldi.

Distrugge un distributore e ne svuota la cassetta dei soldi

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Peschiera del Garda hanno tratto in arresto il cittadino italiano A. M., nato in Marocco, classe’93, residente in Belgio, in Italia senza fissa dimora, per il reato di tentato furto aggravato. Nel corso della mattinata del 22 gennaio, a seguito di chiamata al 112, la pattuglia del N. O. R. è stata inviata dalla Centrale Operativa presso la stazione ferroviaria di Peschiera del Garda in quanto era stato segnalato un uomo che stava disturbando. Giunti sul posto, il capo stazione ha riferito ai militari che un uomo, successivamente identificato in A. M., stava disturbando le persone presenti in stazione e aveva ribaltato a terra alcuni cartelli. I Carabinieri hanno quindi proceduto all’identificazione dell’uomo, in possesso di regolari documenti Italiani, Marocchini e Belgi, nonché all’accertamento presso la Banca Dati FF.PP., dalla quale è emerso che lo stesso risulta gravato da precedenti di polizia per reati contro il patrimonio. L’uomo è stato quindi invitato a calmarsi ed è stato accompagnato dai Carabinieri fuori dalla Stazione in quanto non era in possesso di alcun biglietto ferroviario.

Stava forzando un distributore automatico

Dopo circa mezz’ora, la Centrale Operativa, sempre su chiamata al 112, ha inviato nuovamente la pattuglia del N. O. R. in Stazione poiché il predetto A. M. stava forzando un distributore automatico di giocattoli; i militari, giunti nuovamente in stazione si sono recati prontamente nella sala della biglietteria, dove hanno sorpreso l’uomo intento a svuotare la cassetta dei soldi di un distributore che aveva precedentemente distrutto. Sottoposto a perquisizione personale, nelle tasche del reo è stata rinvenuta la somma contante di €83, tutte in monetine da € 1 provenienti dal distributore forzato.

Il denaro rubato è stato riconsegnato

Alla luce di quanto sopra, i Carabinieri hanno contattato telefonicamente la titolare della ditta proprietaria del distributore, la quale ha riferito di voler sporgere denuncia querela che è stata formalizzata poco dopo. Il distributore forzato e distrutto (del valore di €300), la somma contate reperita nella disponibilità del reo e i giochi sparsi per la stazione FF.SS sono stati immediatamente restituiti all’avente diritto. Alla luce di quanto sopra, considerato lo stato di flagranza del reato di tentato furto, nonché i gravi indizi di colpevolezza e la querela sporta dalla parte offesa, A. M. è stato quindi dichiarato in stato di arresto e, al termine delle operazioni, è stato sottoposto a foto-segnalamento per la successiva comparazione AFIS per poi venire successivamente ristretto nelle celle di sicurezza della Compagnia CC di Peschiera del Garda.