Cronaca

Documenti falsi e oltre 3 chili di droga, preso cittadino serbo

A Verona, in Borgo Venezia, in un armadio numerose dosi di cocaina già predisposte per lo spaccio e 3 chili di marijuana

Documenti falsi e oltre 3 chili di droga, preso cittadino serbo
Cronaca 20 Febbraio 2017 ore 14:39

A Verona, in Borgo Venezia, in un armadio numerose dosi di cocaina già predisposte per lo spaccio e 3 chili di marijuana

Operazione antidroga della Guardia di Finanza: tratto in arresto un cittadino sloveno e sequestrata cocaina, già confezionata in dosi, e altre tipologie di droghe leggere per oltre 3 chilogrammi.

Nel pomeriggio del 16 febbraio i finanzieri del Nucleo di Polizia tributaria di Verona, nel corso di una operazione antidroga a Verona, in Borgo Venezia, hanno sottoposto a controllo un soggetto straniero privo di documenti che, all’atto dell’identificazione, ha fornito generalità poi risultate false.

Le successive operazioni di perquisizione sono proseguite nell’appartamento di abituale dimora e hanno permesso di rinvenire in un armadio numerose dosi di cocaina già predisposte per lo spaccio, per un peso complessivo di oltre 115 grammi, marijuana da confezionare e altra già pronta alle cessioni, per circa 3 chilogrammi nonché due bilancini di precisione e sostanza da taglio.

L’arrestato era anche in possesso di due documenti d’identità italiani con la propria fotografia ma recanti generalità e nazionalità diverse. Le droghe e l’attrezzatura rinvenuta sono state sequestrate, unitamente all’altro materiale illecito. A finire in manette è stato M.D. (cl. ‘70), cittadino serbo che al termine delle operazioni è stato associato al carcere di Verona – Montorio a disposizione dell’autorità giudiziaria. Per lui, in data odierna, il Gip presso il Tribunale di Verona ha convalidato l’arresto e disposto la misura della custodia cautelare in carcere.