Cronaca

Don Carlo Cristani deceduto dopo un incidente sul Baldo

Il tragico evento è avvenuto questa mattina

Don Carlo Cristani deceduto dopo un incidente sul Baldo
Cronaca Garda, 24 Maggio 2018 ore 13:17

Don Carlo Cristani deceduto a seguito di un incidente sul Monte Baldo.

Morto don Cristani

Era andato a fare un'escursione in montagna, ma non aveva fatto più ritorno. Don Carlo Cristani, 76 anni, uno dei sacerdoti della parrocchia di Caprino Veronese, è deceduto a seguito di un incidente avvenuto mentre si trovava in località Col Val Finestra.

Scivolato in un canalone

Don Cristani era partito da solo, ma da ieri sera non si avevano sue notizie. Secondo le prime ricostruzioni era andato sul Monte Baldo, versante trentino, e dopo aver raggiunto la cima Longino, nel fare ritorno al parcheggio di Malga Artilone, per cause ancora sconosciute è scivolato in un canalone che si trova sul versante veronese.

I soccorsi

L'ultimo contatto con l'uomo risaliva a mezzogiorno e mezza di ieri, quando aveva chiamato un amico dicendo che era arrivato sulla vetta di Cima Longino e si apprestava a tornare indietro. Quando però, sceso il buio, ancora non aveva fatto rientro è scattato l'allarme e i soccorritori di Ala hanno avviato la ricerca, preallertando il Soccorso alpino di Verona, una volta verificato che la sua auto era ancora parcheggiata a Malga Artilone e il cellulare suonava libero. Alle 6.30 questa mattina sono partiti anche i soccorritori veronesi. Risalendo all'ultimo aggancio, la cella telefonica di riferimento lo indicava sul versante delle creste rivolto al lago. Non appena tra le nubi si è aperto un varco, l'elicottero di Trento ha iniziato a portare in quota le squadre ed è stato al rientro da una rotazione che l'equipaggio è riuscito a individuare il corpo in un canale tra Cima Longino e Cima Valdritto rivolto al Lago di Garda, 200 metri sotto la linea di cresta.

La salma si trova ora a Malcesine

Il corpo è stato trovato dai vigili del fuoco e dal soccorso alpino di Trento e di Verona. La salma è stata recuperata e trasportata all'ospedale di Malcesine.