Cronaca

Donna rapinata in strada: la Polizia di Stato ferma il colpevole

Shakim Fauzi, classe 99, egiziano in Italia senza fissa dimora, privo di precedenti di polizia è stato condotto in carcere a Montorio

Donna rapinata in strada: la Polizia di Stato ferma il colpevole
Cronaca 28 Giugno 2017 ore 19:09

Shakim Fauzi, classe 99, egiziano in Italia senza fissa dimora, privo di precedenti di polizia è stato condotto in carcere a Montorio

Il 25 giugno scorso, alle ore 17 circa, la sala operativa veniva allertata da una donna vittima, nel piazzale della stazione ferroviaria di Verona Porta Vescovo, di una rapina commessa da un cittadino extracomunitario che era riuscito a strapparle dal collo una catenina in oro. Acquisita la descrizione dettagliata del rapinatore e diffusa la nota a tutti gli equipaggi di volante presenti sul territorio, iniziava la ricerca dello straniero. Alle successive ore 20, in questa via Campo Marzo veniva intercettato un giovane, corrispondente alla descrizione fornita dalla richiedente, appena uscito dall’area boschiva che separa via campo Marzo dall’area dello scalo ferroviario.

Tenuto conto della risposta vaga data dallo straniero agli operanti sul perché fosse in una zona privata e considerato che lo stesso risultava privo di documenti, si decideva di portarlo in Questura per gli accertamenti del caso, ove veniva riconosciuto senza ombra di dubbio dalla vittima che nel frattempo si era portata presso gli uffici dell’U.P.G.S.P. per formalizzare la denuncia querela. Alla luce del riconoscimento si procedeva a perquisizione personale all’esito della quale non veniva rinvenuta la collana della vittima, bensì un’altra collanina di metallo color oro con l’anello di chiusura del gancio di sicurezza rotto.

Visti gli indizi di colpevolezza a carico dello straniero e tenuto conto che lo stesso era privo di documenti e quindi facilmente irreperibile si decideva di procedere a fermo di p.g. Compiutamente identificato, SHAKIM Fauzi, classe 99, egiziano in Italia senza fissa dimora, privo di precedenti di polizia veniva posto a disposizione dell’A.G. e condotto presso il carcere di Montorio. Oggi è stato convalidato dal G.I.P. il fermo e disposta la custodia cautelare in carcere.