Menu
Cerca

Dossobuono, scene da farwest: inseguimento e sparo

L'episodio ieri mattina, attorno alle 11.30. Inseguimento iniziato a Sommacampagna

Dossobuono, scene da farwest: inseguimento e sparo
Cronaca 26 Luglio 2017 ore 12:54

L’episodio ieri mattina, attorno alle 11.30. Inseguimento iniziato a Sommacampagna

Un inseguimento in piena regola, terminato con il fermo di un uomo e di una donna alla guida dell’auto in fuga.
 
Il tutto, ricostruito grazie ad un testimone oculare, è successo ieri mattina attorno alle 11.30, e ha avuto inizio poco prima a Sommacampagna dove l’auto della coppia, C.B., 48 anni, e J.V., 28 anni, entrambi di Bolzano e gravati da precedenti per droga e guida in stato di ebbrezza, hanno forzato un posto di blocco della Guardia di Finanza subito dopo l’uscita del casello autostradale, cercando di speronare l’auto delle Fiamme Gialle. A quel punto è partito l’inseguimento verso Dossobuono imboccando via Bussolengo.
 
Giunta nella frazione villafranchese, l’auto ha imboccato a tutta velocità via Staffali, in zona industriale, girando ancora in una laterale cieca che arriva di fronte all’autostrada. L’auto è arrivata priva di uno pneumatico, trovato squarciato poco distante: secondo una testimonianza, sarebbe stato colpito da un proiettile sparato per rallentare il mezzo, mentre la Guardia di Finanza ha comunicato che si tratta di danni dovuti alla guida folle dell’uomo, ex pilota di rally, e che i due colpi sparati nell’inseguimento erano indirizzati in aria per intimare l’alt.
 
Giunto davanti ad un’azienda e impossibilitato a proseguire, l’uomo alla guida è sceso ed è scappato in un piccolo boschetto nelle vicinanze, mentre la donna, in condizioni fisiche precarie, è stata lasciata indietro. A quel punto, riferisce il testimone, si sarebbe udito un solo sparo e poco dopo il fuggitivo è tornato in custodia delle forze dell’ordine.
 
La Guardia di Finanza, presente anche con l’unità cinofila e che ha confermato come l’operazione, a ieri 25 luglio, non fosse ancora “esaurita”, è stata raggiunta e supportata da diverse unità della Polizia di Stato, che ha monitorato tutto dall’alto con un elicottero, e dei Carabinieri.
 
Sul posto anche un ambulanza del 118.
 
Paura tra i residenti e le aziende della zona, attirate in strada dal rumore di ferraglia prodotto dal cerchione privo di pneumatico e dal presunto sparo in aria.
 
Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli