Cronaca
Verona

Esce a gettare la spazzatura e un ladro entra a casa sua

Un attimo prima il ladro, munito di torcia elettrica, stava sbirciando all’interno degli abitacoli con il chiaro intento di trovare qualcosa da rubare.

Esce a gettare la spazzatura e un ladro entra a casa sua
Cronaca Verona Città, 19 Settembre 2021 ore 09:17

Venerdì mattina, come fa tutti i giorni prima di recarsi al lavoro, un residente di San Michele Extra è uscito di casa alle 5.30 per gettare la spazzatura, ma questa volta ha notato una figura sospetta che si aggirava furtivamente tra le automobili in sosta lungo Via Prà Molin.

Esce a gettare la spazzatura e un ladro entra a casa sua

L’uomo, munito di torcia elettrica, sbirciava all’interno degli abitacoli con il chiaro intento di trovare qualcosa da rubare. Il cittadino si è nascosto ed è rimasto ad osservare lo sconosciuto, finché non lo ha visto approfittare della porta lasciata aperta, per introdursi proprio a casa sua. Lo ha raggiunto quando il ladro era già in salotto e tra i due è nata una colluttazione. Il trambusto ha svegliato la moglie del padrone di casa, che ha subito allertato i Carabinieri. I militari, già nella zona, sono intervenuti subito dopo ed hanno fermato il responsabile, ovvero un ventiseienne moldavo residente in Provincia e gravato da numerosi precedenti.

Refurtiva nello zainetto

Nello zainetto che teneva in spalla, lo straniero custodiva uno sfollagente, un coltellino ed altri arnesi, nonché un computer portatile. I Carabinieri sono riusciti a rintracciare il proprietario del PC ed hanno scoperto che il dispositivo era la refurtiva di un furto consumato la notte precedente, su una autovettura parcheggiata in via Solferino.
Il dispositivo è stato riconsegnato alla persona offesa.
Il moldavo, invece, è stato tratto in arresto con l’accusa di tentata rapina impropria e per la ricettazione del PC . Questa mattina è comparso davanti al Giudice che ha convalidato l’atto.