Cronaca

Estorceva soldi e oro a ragazzino, in manette 20enne

Andava avanti ormai da molto tempo l'incubo di un minore di Legnago

Estorceva soldi e oro a ragazzino, in manette 20enne
Cronaca 16 Febbraio 2018 ore 13:31

Andava avanti ormai da molto tempo l'incubo di un minore di Legnago

Andava avanti ormai da molto tempo l'incubo di un minore di Legnago, costretto dietro pesanti minacce da un ragazzo romeno, S.D.G., classe 1998 residente a Villa Bartolomea (VR), a consegnargli denaro e addirittura degli orecchini d'oro appartenenti ad un familiare. Ma il ragazzino si è fatto coraggio e, accompagnato da un genitore si è recato presso la Stazione Carabinieri di Legnago esponendo i fatti e denunciando mesi di minacce che lo hanno costretto a consegnare al prepotente estorsore, diverse centinaia di euro. Le minacce avvenivano sia verbalmente che, come appurato dai militari, tramite social networks. Così mercoledi pomeriggio è scattata l'operazione: i militari hanno atteso che i due si incontrassero dietro ad un supermercato di Porto e, quando hanno visto lo scambio di denaro, sono scattate le manette per il romeno il quale, dopo essere stato accompagnato in caserma e sottoposto alle previste operazioni di fotosegnalamento, è stato tradotto su disposizione del PM di turno presso il carcere di Verona-Montorio dove oggi, ci sarà la convalida e le determinazioni del GIP.