Svincolo Vallese

Fermato sulla Transpolesana, 38enne piange disperato quando gli agenti trovano i 5 chili di eroina nell’auto

Gli agenti hanno riscontrato che l'uomo era stato precedentemente denunciato per maltrattamenti in famiglia, per stupefacenti e per lesioni.

Fermato sulla Transpolesana, 38enne piange disperato quando gli agenti trovano i 5 chili di eroina nell’auto
Legnago e bassa, 16 Luglio 2020 ore 10:46

Era stato fermato durante un normale controllo.

Stava percorrendo la 434

Durante un normale controllo sul territorio, lunedì 13 luglio 2020, la Polizia Stradale di Verona ha fermato una vettura che stava percorrendo la Transpolesana 434 all’altezza dello svincolo per Vallese, frazione di Oppeano. A bordo c’era un 38enne di Milano e, dai primi controlli, gli agenti hanno riscontrato che l’uomo era stato precedentemente denunciato per maltrattamenti in famiglia, per stupefacenti e per lesioni. La Polizia Stradale ha quindi deciso di approfondire il controllo all’interno del veicolo.

La droga era nel bagagliaio

Durante il controllo gli agenti hanno trovato un involucro ricoperto di scotch che era posizionato tra la parte posteriore dei sedili e il fondo del bagagliaio. Gli agenti non sono nemmeno riusciti a chiedere delle spiegazioni in merito al contenuto dell’involucro che il 38enne è scoppiato in un pianto di disperazione mentre spiegava che si trattava di 5 chili di eroina. L’uomo è stato, così, condotto presso la casa circondariale di Montorio a disposizione dell’Autorità Giudiziaria veronese. Questa mattina, dopo l’udienza di convalida in carcere, il G.I.P. ha disposto gli arresti domiciliari, che il trentottenne sconterà a Milano. Il Comandante della Polizia Stradale di Verona, Girolamo Lacquaniti, all’esito della brillante operazione di Polizia ha affermato:

“Più della soddisfazione del risultato operativo, vi è la preoccupazione relativa alla ripresa del consumo di eroina. La tragica morte dei due giovanissimi ragazzi di Terni, ed il fatto che simili quantitativi di eroina circolino sulle nostre strade, ci impone una riflessione che credo vada condivisa con tutta la società civile”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità