Verona

Finge di essere uno spacciatore e fugge con tre banconote da 200 euro, arrestato

E' bastato un istante di disattenzione e il presunto spacciatore ha afferrato i soldi e si è dato alla fuga a bordo della sua bicicletta.

Finge di essere uno spacciatore e fugge con tre banconote da 200 euro, arrestato
Verona Città, 13 Agosto 2020 ore 18:07

Uno scambio di droga e denaro si è trasformato stanotte in un furto con strappo, che ha portato all’arresto di un soggetto di origine marocchina.

Il derubato stava aspettando l’autobus

Il derubato, fermo in viale Piave in attesa dell’autobus che lo avrebbe riportato alla propria abitazione, ha dichiarato di aver fermato un uomo di passaggio per chiedergli della cocaina da vendergli. Alla risposta positiva di quest’ultimo, ha estratto dal borsello una banconota da 200 euro per acquistare due grammi di cocaina. Il presunto spacciatore ha però avanzato delle obiezioni sulla veridicità della banconota, e l’altro allora ha estratto altre tre banconote da 200 euro, per evitare discussioni e chiudere l’affare. È bastato però un istante di disattenzione e il presunto spacciatore ha afferrato le tre banconote, dandosi alla fuga a bordo della sua bicicletta.

L’inseguimento

Sfortuna ha voluto che proprio di lì sia passata una Volante della Questura di Verona che, attirata dalle grida di aiuto del derubato, ha individuato al volo il ladro e si è messa al suo inseguimento. Nel corso della fuga, gli operatori si sono accorti che con un gesto furtivo il ladro si è liberato di qualcosa. Raggiunto poche centinaia di metri più avanti in via Basso Acquar, l’uomo è stato fermato e perquisito. Le tre banconote rubate sono state trovate dagli uomini delle Volanti poco più indietro, a bordo strada, proprio dove l’individuo le aveva gettate tentando di liberarsi delle prove del furto appena commesso.

E’ stato arrestato

L’uomo è stato quindi arrestato per furto con strappo e messo a disposizione dell’autorità giudiziaria nelle camere di sicurezza della QuesturaNel corso della direttissima, che si è tenuta questa mattina, giovedì 13 agosto 2020, il Giudice ha convalidato l’arresto e disposto la custodia cautelare in carcere del cittadino marocchino, fissando l’udienza al prossimo mese di settembre.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità