Menu
Cerca
Bovolone

Finiscono contro un negozio a folle velocità con l'auto rubata: fermati due malviventi

Si tratta di due cittadini di origine romena domiciliati a Bovolone e a Oppeano.

Finiscono contro un negozio a folle velocità con l'auto rubata: fermati due malviventi
Cronaca Legnago e bassa, 10 Giugno 2021 ore 15:14

Una folle corsa per le vie di Bovolone con l'auto rubata.

Finiscono contro un negozio

Al termine degli accertamenti svolti dai Carabinieri della Stazione di Bovolone, a seguito del sinistro stradale avvenuto nella notte di martedì 8 giugno 2021, sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria due cittadini di origine romena (domiciliati a Bovolone ed Oppeano), ritenuti responsabili dei reati di furto aggravato e resistenza a Pubblico Ufficiale in concorso.

Martedì scorso, i militari dell’Arma avevano individuato in via Carlo Alberto un’autovettura sospetta (poi risultata essere compendio di furto perpetrato nella stessa notte in Bovolone) per cui avevano provato a fermarla, ma i due occupanti avevano proseguito la marcia a folle velocità per le vie del centro cittadino.

L’auto ha concluso la propria corsa contro la facciata di un negozio, a causa della presenza di un dissuasore rialzato posto al centro della carreggiata.

Fermati i malviventi

Sul momento solo un uomo è stato bloccato dai Carabinieri mentre il complice, che si trovava alla guida dell’utilitaria, è riuscito a scappare. L’uomo fermato, essendo rimasto ferito a causa del sinistro, è stato immediatamente soccorso dai militari e trasportato presso il pronto soccorso di Legnago.

Al termine degli accertamenti sanitari e degli atti di rito, è stato denunciato a piede libero alla competente Autorità Giudiziaria.
Nei giorni a seguire sono poi proseguiti gli accertamenti per rintracciare il correo, che nella giornata di oggi è stato deferito: oltre ai reati di furto aggravato e resistenza a Pubblico Ufficiale in concorso, per lui è scattata la denuncia per lesioni personali stradali, omissione di soccorso e guida senza patente (poiché mai conseguita).