Cronaca
Verona

Fondo dedicato all’emergenza Coronavirus per aiutare le attività produttive

Per attivarlo serve un provvedimento straordinario da parte del Governo

Cronaca Verona Città, 06 Marzo 2020 ore 18:18

Fondo dedicato all’emergenza Coronavirus pensato dalla Camera di Commercio Verona.

Fondo dedicato all’emergenza Coronavirus per aiutare le attività produttive

Una proposta concreta avanzata dal sindaco Federico Sboarina e da Giuseppe Riello, presidente della Camera di Commercio per poter intervenire in modo celere per aiutare il comparto produttivo e commerciale del territorio. Oggi, venerdì 6 febbraio 2020 in Sala Arazzi, è stato spiegata la proposta di un provvedimento straordinario del Governo che consenta alle Camere di Commercio virtuose di utilizzare, con forme agevolate d’investimento, le proprie risorse a sostegno dell’economia locale.

Il sindaco Federico Sboarina, a tal proposito, ha affermato:

“Da parte del Governo serve un provvedimento straordinario che consenta di investire risorse importanti in favore della nostra città. Davanti a situazione d’emergenza come quella che stiamo vivendo, i tecnicismi della burocrazia devono essere superati per consentire, nelle forme più rapide possibili, un facile utilizzo di tutti i mezzi a nostra disposizione. L’economia veronese chiede aiuti immediati. Come Comune stiamo lavorando ad una sorta di ‘Piano Marshall’, da rinvestire in promozione e aiuto diretto alla città, con ricadute sulle attività economiche ed imprenditoriali. Abbiamo attivato una cabina di regia per coordinare tutte le risorse messe a disposizione da istituzioni pubbliche e private della città. Al di là delle misure previste per l’emergenza sanitaria, stiamo cercando di intervenire con dei provvedimenti mirati che portino sollievo alle categorie e ci consentano di andare avanti con questa ‘nuova normalità’. Dobbiamo essere economicamente pronti ed in grado di sostenere, quando l’emergenza sarà conclusa, progetti ed iniziative per la promozione ed la ripresa di tutto il territorio veronese. Per questo, insieme a Camera di Commercio, siamo impegnati a far giungere al Governo questa importante proposta di rilancio”.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, due persone positive al test a San Giovanni Lupatoto e una a Ronco all’Adige

LEGGI ANCHEDecreto legge Coronavirus, le nuove disposizioni fino al 3 aprile

Creare un fondo per l'emergenza

A tal proposito Riello ha spiegato:

“Stiamo attraversando un momento molto difficile per l’economia di tutto il nostro territorio. Per questo, intendiamo attivare quanto prima un fondo dedicato per l’emergenza, in cui immettere importanti risorse della Camera di Commercio. Per farlo in tempi rapidi, però, serve un provvedimento straordinario da parte del Governo, che ci consenta l’utilizzo immediato di questi capitali. Occorre una deroga eccezionale, una sorta di bando per la Ricostruzione, che consenta alle Camere di Commercio italiane di mettere a disposizione risorse essenziali per la ricostruzione dell’economica del Paese. Prima o poi questa situazione negativa terminerà e noi dovremo essere pronti a ripartire attivando tutti i progetti e le iniziative di rilancio possibili. Siamo certi di poter offrire un essenziale contributo alla città e a tutte le nostre attività economiche, dall'industria al turismo”.

Torna alla home