Cronaca

Furti abitazioni Badia Calavena un arresto

La donna fermata dai Carabinieri è residente a Cerea. Contestato anche un tentato furto.

Furti abitazioni Badia Calavena un arresto
Cronaca Villafranca, 23 Aprile 2018 ore 12:03

Furti abitazioni Badia Calavena un arresto. La donna fermata dai Carabinieri è residente a Cerea. Contestato anche un tentato furto.

Furti abitazioni Badia Calavena un arresto

Nel pomeriggio di ieri i Carabinieri della Stazione di Badia Calavena hanno rintracciato e arrestato e posto ai domiciliari una donna 58enne in esecuzione di un provvedimento emesso dal Tribunale di Verona.

L'arrestata è di Cerea

Protagonista della vicenda è una donna italiana residente a Cerea, disoccupata e con vari precedenti penali e di polizia, la quale si è resa responsabile di un tentato furto in abitazione e di un furto in abitazione, commessi a Badia Calavena in due distinte giornate del mese di febbraio scorso. Gli episodi delittuosi erano entrambi stati denunciati alla caserma Arma ai piedi dei monti della Lessinia.

I racconti delle vittime

Dai racconti delle vittime, i Carabinieri hanno da subito notato delle strane similitudini, benché gli eventi erano venuti a verificarsi a distanza di una decina di giorni l’uno dall’altro. In particolare, i colpi venivano consumati nell’arco di pochissimi minuti, in momenti in cui le vittime, per distrazione o per buona fede, lasciavano la porta di casa aperta. In quegli attimi la donna si intrufolava e, senza creare disordine, si impossessava di portafogli o di qualunque cosa di valore facilmente trasportabile.

L'indagine

Preso atto del modus operandi, i Carabinieri hanno quindi avviato approfondite indagini, anche attraverso la raccolta di testimonianze e l’estrapolazione di immagini, che hanno consentito di poter certificare la presenza delle donna in quel territorio e di raccogliere nei suoi confronti gravi e concordanti elementi di colpevolezza. Nei confronti della donna, inoltre, verrà avanzata una proposta per l’emissione di un foglio di via obbligatorio per impedirle di ritornare in quei territori.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter