Cronaca

Furti tra Bovolone e Nogara: fermati gli autori

I Carabinieri della compagnia di Villafranca hanno notificato ieri un'ordinanza cautelare nei confronti di tre soggetti

Furti tra Bovolone e Nogara: fermati gli autori
Cronaca Villafranca, 05 Dicembre 2017 ore 15:21

I Carabinieri della compagnia di Villafranca hanno notificato ieri un'ordinanza cautelare nei confronti di tre soggetti

Nella giornata di ieri, lunedì 4 dicembre, i Carabinieri della Compagnia di Villafranca di Verona hanno notificato un’ordinanza cautelare emessa dal Tribunale di Verona, nei confronti di tre soggetti, autori di numerosi furti nei territori di Bovolone e Nogara.

In particolare un soggetto italiano, già ristretto presso la casa circondariale di Verona, è stato colpito da ordinanza di custodia cautelare in carcere mentre altri due, un italiano ed uno straniero, sono stati sottoposti all’obbligo di presentazione alla Procura Generale. Tutti i soggetti sono gravati da precedenti di polizia per reati contro il patrimonio.

L’attività investigativa è stata condotta congiuntamente dalle Stazioni Carabinieri di Bovolone e Nogara ed avviata nell’autunno 2016 a seguito di numerosi furti avvenuti in alcune abitazioni del territorio di competenza, nel periodo tra ottobre e dicembre. Le indagini dei militari dell’Arma, coordinate dalla Procura di Verona, si sono concluse al termine di numerosi servizi di osservazione, consentendo ai militari di operanti di acquisire importanti informazioni su auto e persone che si aggiravano con fare sospetto nelle zone colpite dai furti.

Le successive attività di riscontro, hanno confermato i sospetti dei Carabinieri. Sono infatti stati rinvenuti numerosi attrezzi da scasso, occultati tra l’alto anche in un’intercapedine appositamente creata nell’autovettura, oltre ad un televisore LCD e due consolle playstation (ritenuti provento di furti avvenuti nel 2016 a Bovolone). Tutto è stato poi sottoposto a sequestro, in attesa della restituzione ai legittimi proprietari.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter