Garda Lake mountain bike race, che spettacolo il percorso di Manerbe

Archiviate le prime due gare del lungo week end d’apertura

Garda Lake mountain bike race, che spettacolo il percorso di Manerbe
Garda, 25 Marzo 2018 ore 10:00

Garda Lake Mountain Bike Race, ieri il grande inizio.  Ha finalmente avuto inizio ieri, sabato 24 marzo, richiamando 200 atleti provenienti da tutto il nord Italia che si sono sfidati nelle prime due gare previste dal programma dando così il via ufficiale anche alCircuito Bresciacup 2018.

I dominatori di Gara 1 e Gara 2

I dominatori di Gara1 e Gara2 sono stati il trentino Martino Fruet, nella gara Open maschile, e la pluri campionessa azzurra Eva Lechner, senza rivali tra le donne.

Le caratteristiche tecniche del tracciato hanno messo in evidenza la classe di Eva Lechner che in Gara1 ha avuto vita facile riuscendo a primeggiare tra le donne davanti ad Anna Oberparleiter e Serena Tasca. Valentina Garattini è la prima della fascia amatoriale vincendo tra le Master Woman 1 mentre la campionessa iridata Lorenza Zocca è prima tra le Master Woman 2. Vittoria al cardiopalma per l’altoatesino Freddi Wallnofer che sfrutta una foratura di Michele Franceschetti all’inizio dell’ultimo giro per affondare l’attacco che vale la vittoria tra i Master3. Michele Bazzanella vince tra i Master4, Paolo Alverà è primo tra i Master5 mentre Claudio Zanoletti domina tra i Master6+.

In Gara2 Fruet vola letteralmente sui single track di Manerba chiudendo le 5 tornate con il tempo di 01:16:57 precedendo Roland Thurner ed il sudamericano Franco Adaos Alvarez. Andrea Valsecchi è primo tra i Master Junior, Luca Del Pero vince tra gli ELMT1 mentre Gianluca Boaretto si aggiudica la ELMT2. Il tricolore di Riccardo Panizza sventola in testa alla classifica dei Master1 mentre il bresciano Francesco Mensi si riconferma leader tra i Master2.

Uno dei circuiti più belli d'Italia

Un percorso inedito quello della Garda lake mountain bike race, che ha lasciato senza parole i protagonisti, disegnato all’interno della suggestiva Riserva Naturale della Rocca di Manerba. “Semplicemente spettacolare – ha detto Martino Fruet dopo il traguardo – qui ci sono tutte le carte in regola per un evento di livello mondiale e la location è certamente tra le più suggestive in cui abbia mai corso!”

Un'organizzazione impeccabile

Unanime il parere degli atleti che hanno promosso a pieni voti la coraggiosa scelta della macchina organizzativa nel voler portare la mountain bike ed il popolo dei bikers a scoprire questi sentieri affacciati sul mite Lago di Garda, regalando già una prima giornata della tanto attesa primavera. “Un primo test importante anche in vista della gara a tappe internazionale in programma ad aprile – ha detto Eva Lechner – un tracciato non esasperato tecnicamente, tutto naturale, suggestivo, dove bisogna essere bravi a guidare e lasciar correre la bici. E devo aggiungere: estremamente divertente!”.

Oggi si replica

Oggi si sfidano oltre 560 giovani delle categorie giovanili per la conquista del primo titolo nazionale della stagione. Mattinata densa di gare, ben 5, con il Gran Prix d’Inverno Giovanile che prenderà il via a partire dalle ore 09.00. Nel pomeriggio spazio invece alle categorie Junior per le quali è dedicata una prova nazionale abbinata.