Verona

Geometri a fianco dei veronesi: stime danni e consulenze gratuite per i cittadini danneggiati dal nubifragio

Furlani: "Nonostante i tempi molto stretti con cui abbiamo dovuto organizzare il servizio, ero sicuro che i geometri non si sarebbero tirati indietro di fronte a una richiesta di aiuto dei cittadini".

Geometri a fianco dei veronesi: stime danni e consulenze gratuite per i cittadini danneggiati dal nubifragio
Verona Città, 02 Luglio 2020 ore 09:21

Un aiuto in un periodo difficile.

Disponibili nei giorni lavorativi

Da ieri, mercoledì 1 luglio 2020 a martedì 7 luglio 2020, i professionisti del Collegio Geometri saranno a fianco di quei veronesi che hanno subito danni a causa del nubifragio avvenuto tra il 6 e l’8 giugno 2020. Tutti i giorni (esclusa domenica), dalle 9 alle 12.30, i geometri scaligeri forniranno consulenza gratuita per aiutare i cittadini nella compilazione delle schede fornite dalla Regione Veneto e per supportarli nella stima dei danni. Per avvalersi delle competenze dei geometri, i cittadini non dovranno far altro che recarsi all’ufficio del Nucleo infortunistica della Polizia locale che si trova in via Santissima Trinità 2/A, con la documentazione.

Impegno costante verso la comunità

Iil presidente del Collegio Geometri di Verona, Fiorenzo Furlani ha sottolineato:

“Ancora una volta con grande concretezza e senso si responsabilità i geometri confermano il proprio impegno costante a favore della comunità. Nonostante i tempi molto stretti con cui abbiamo dovuto organizzare il servizio, ero sicuro che i geometri non si sarebbero tirati indietro di fronte a una richiesta di aiuto dei cittadini. Perciò, sono soddisfatto che tanti professionisti abbiamo dato la propria disponibilità. L’attività dei geometri si dimostra concreta, altamente professionale, riconosciuta e certificata dalle Istituzioni con cui collaboriamo. Nel rispetto dei nostri valori di gratuità e di spirito di servizio il nostro impegno sarà massimo”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità