Giornata della Memoria 2019 a Verona le medaglie ai caduti nei lager

Insignito anche l'alpino Enzo Favetta.

Giornata della Memoria 2019 a Verona le medaglie ai caduti nei lager
Verona Città, 28 Gennaio 2019 ore 16:28

Giornata della Memoria 2019 a Verona le medaglie ai caduti nei lager. Insignito anche l'alpino Enzo Favetta.

Giornata della Memoria 2019 a Verona le medaglie ai caduti nei lager

Verona ha celebrato questa mattina in Gran Guardia, alla presenza di oltre 450 studenti delle superiori, il Giorno della memoria, ricordando la liberazione del campo di concentramento di Auschwitz, avvenuta il 27 gennaio del 1945.

Tutti i riconoscimenti ai caduti

Nel corso della mattinata, dopo gli interventi delle autorità, è stata consegnata dal sindaco Federico Sboarina la medaglia della città alla memoria dei veronesi Eliseo Cobel, morto nel lager di Gusen nel 1945, e Francesco Chesta, morto a Mauthausen nel 1945. E’ stata inoltre consegnata la medaglia alla memoria dell’Alpino Enzo Favetta, già insignito nel 1954 della croce al Merito di Guerra per "i sacrifici sostenuti nell’adempimento del dovere". Favetta, nato a Brescia nel 1914, è mancato all’età di 65 anni nel 1979.

L'intervento del sindaco di Verona

Nel suo intervento il primo cittadino Sboarina ha sottolineato come “il passato vada custodito, anche nei suoi risvolti più duri e difficili, a garanzia del futuro. Ecco perché oggi vogliamo ricordare la moltitudine di uomini, donne e bambini che, privati della loro dignità, della loro essenza stessa di persone, hanno affrontato, con la perdita finale della vita, persecuzioni e atrocità inimmaginabili. La memoria di tutte queste persone e di quanto hanno vissuto resta unica custode di quanto è accaduto e, soprattutto, di quanto ancora dobbiamo fare per far sì che il futuro del mondo parli di pace e libertà”.

La cerimonia al cimiero ebraico

Presenti alla cerimonia anche il Prefetto Salvatore Mulas, il presidente della Provincia Manuel Scalzotto e il presidente Aned Verona Ennio Trivellin. Le iniziative per il Giorno della Memoria hanno preso il via in piazza Bra, con la deposizione di una corona d’alloro al monumento dei Deportati, e sono proseguite nel pomeriggio con la cerimonia, alle 14.30, all’interno del Cimitero Ebraico di via Badile.

L'iniziativa di giovedì 31 gennaio

Circa 700 studenti provenienti da una decina di scuole superiori cittadine assisteranno, giovedì 31 gennaio in Gran Guardia, allo spettacolo “Nessuno di noi ritornerà. Storia del Blocco 31”. Ecco i dettagli dell'iniziativa.