Giornata mondiale della prematurità, l'appuntamento a Verona

L’evento nasce principalmente dall’esigenza di promuovere il mondo della prematurità e farlo conoscere sempre di più.

Giornata mondiale della prematurità, l'appuntamento a Verona
Verona Città, 11 Novembre 2018 ore 11:51

Sabato 17 novembre alle ore 15.00, presso Villa La Mattarana (Via Mattarana, 32/34, 37132 Verona VR) l’associazione Prematuramente, in collaborazione con il reparto di terapia intensiva neonatale dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona, organizza un evento per festeggiare la giornata mondiale della prematurità.

Il 10 % circa dei bambini nuovi nati, tra città e provincia, nasce prematuro e ha bisogno di cure

L’evento nasce principalmente dall’esigenza di promuovere il mondo della prematurità e farlo conoscere sempre di più. Infatti, il 10 % circa dei bambini nuovi nati, tra città e provincia, nasce prematuro e ha bisogno di cure specializzate. Per l’occasione anche la Gran Guardia di Verona, grazie al contributo di Agsm e del Comune di Verona, dal 12 al 17 novembre, verrà illuminata con il colore viola, il colore attribuito alla prematurità, che nei giorni di giovedì e venerdì verrà condiviso con l’Associazione gli amici del Pancreas.

Numerose attività

Per l’evento del 17 novembre, sono state organizzate numerose attività in collaborazione con Azalea Coop. e l’Associazione AIMI con l’insegnante Aurora Pizzighella, in particolare saranno allestite delle proiezioni video e una mostra fotografica che faranno da corona all’evento. Per festeggiare, è prevista per i bambini una merenda in compagnia degli Alpini di Isola della Scala, mentre a fine giornata sarà allestito un buffet per gli adulti in collaborazione con Botteghe Riunite, Cantina Valpolicella Negrar e sommelier FIS.

All'evento parteciperanno anche numerose autorità

L’iniziativa, gratuita e previa prenotazione, sarà tenuta a battesimo dall’Assessore Regionale alla Sanità, Luca Coletto, dall’Assessore alle Politiche Sociali di Verona, Stefano Bertacco, e dal Direttore del reparto di Terapia Intensiva Neonatale, il Dott. Paolo Biban.