Gita in Tuscia, Ciociaria e Toscana

In viaggio dal 3 al 7 dicembre con l'associazione villafranchese "Ticonzero"

Gita in Tuscia, Ciociaria e Toscana
Cronaca 14 Ottobre 2017 ore 12:12

In viaggio dal 3 al 7 dicembre con l’associazione villafranchese “Ticonzero”

L’associazione villafranchese “Ticonzero” propone un viaggio in Tuscia, Ciociaria e Toscana dal 3 al 7 dicembre.

Ecco il programma completo:

1° giorno: domenica 3 dicembre. AREZZOAl mattino, ritrovo dei Sig. partecipanti a Villafranca davanti alla stazione ferroviaria e partenza alle 6:30. Arrivo ad Arezzo, pranzo e visita guidata della città: Arezzo antica lucumonia etrusca fondata tra il settimo ed il sesto secolo a.C. Oggi conserva ancora il fascino di quella che fu una delle più potenti città medievali del centro Italia. Durante la visita vedremo la Grande Croce del Cimabue, la Cattedrale gotica che conserva al suo interno opere di Piero della Francesca, Donatello, Giorgio Vasari e le vetrate rinascimentali. La visita proseguirà in piazza grande ecc. La millenaria Pieve romanica e la chiesa di S. Francesco chiuderanno il percorso di questa città ricca di storia e storie. Sistemazione per la cena e pernottamento in hotel.

2° giorno: lunedì 4 dicembre. VITERBO –  TUSCANIA Prima colazione in hotel. Mattinata dedicata alla visita guidata del suggestivo borgo di Tuscania e del suo belvedere.Il popolamento di questa cittadina risale all’età del bronzo, qui ogni epoca ha lasciato le sue tracce, che oggi ci sono restituite come le pennellate di un artista in un quadro. Tra le chiese più belle vi è quella di San Pietro, preferita da Zeffirelli in “Romeo e Giulietta”. Pranzo. Nel pomeriggio visita guidata diViterbo, bellissima città, e il suo centro storico. San Pellegrino è il quartiere medievale più caratteristico e conservato d’Italia, un vero gioiello di contrada duecentesca. La visita proseguirà per i suggestivi vicoli fino ad arrivare al Palazzo dei Papi, per un secolo residenza pontificia. Rientro in hotel per la cena e pernottamento.

3° giorno: martedì  5 dicembre. MARTA – CAPODIMONTE – BOLSENA – BAGNOREGIO Prima colazione e partenza perilgiro del Lago di Bolsena: visita guidata del paesino di pescatori di Marta. Il borgo medievale è adagiato su un colle; la possente Torre dell’Orologio, fatta costruire da Papa Urbano IV nel 1260, domina il lago; le case in tufo, le scalinate e gli stretti vicoli rendono unico e suggestivo questo paese. Il tour procede con sosta a Capodimonte.Vista con cenni storici e curiosità sui paesi che si affacciano sul lago, sull’isola Bisentina e sull’isola Martana. Proseguimento e visita guidata di Bolsena alla scoperta delle suggestive Catacombe nella Basilica di Santa Cristina risalenti al IV sec d.C.: un intreccio di corridoi scavati nella roccia che si snodano nel cuore della montagna. La basilica-santuario, tappa dei pellegrini sul percorso dell’antica Via Francigena alla volta di Roma. Due grandi eventi caratterizzarono questo luogo che affonda le sue radici nel Cristianesimo: il martirio di Santa Cristina e il Miracolo Eucaristico del 1263. Pranzo. Nel pomeriggio partenza  per  Bagnoregio. Visita guidata di questo suggestivo borgo  chiamato dai poeti “La città che muore” per via dei lenti franamenti delle pareti di tufo del “cucuzzolo” sul quale poggia. Al termine della visita rientro in hotel, cena e pernottamento.

4° giorno: mercoledì 6 dicembre. SUBIACO – ANAGNI  Prima colazione, cena e pernottamento in hotel. Partenza per Subiaco dove si visiteranno il monastero Benedettino del Sacro Speco eretto sul luogo dove per due anni S. Benedetto si ritirò eremita. La singolarità del santuario sta nella successione di ambienti mirabilmente collegati con la parete di roccia e stupendamente affrescati nel medioevo. Proseguimento della visita nel Monastero di S. Scolastica originariamente il più antico di tutti i monasteri benedettini, dove S. Benedetto dimorò per vent’anni. Pranzo. Nel pomeriggio visita guidata di Anagni, cittadina medioevale famosa per aver dato i  natali a quattro pontefici. Monumento principale della città è la superba cattedrale di Santa Maria,  con la sua preziosa cripta affrescata. La visita proseguirà con l’esterno del Palazzo di Bonifacio VIII, teatro del celebre “schiaffo di Anagni”, insulto perpetrato al Papa da Guglielmo di Nogaret e Sciarra Colonna. Al termine della visita rientro in hotel, cena e pernottamento.

5° giorno: giovedì 7 dicembre. Prima colazione in hotel e partenza per il rientro. Pranzo in ristorante lungo il percorso. Dopo il pranzo  proseguimento per Villafranca con arrivo in tarda serata.

La quota di partecipazione è di 600 euro. Supplemento camera singola: 100 euro. Acconto 200 euro al momento della prenotazione entro il 20 ottobre. Saldo  30 giorni prima della partenza.

La quota individuale comprende:  viaggio in pullman gran turismo, sistemazione in hotel 4 stelle, pensione completa dal pranzo del primo giorno al pranzo dell’ultimo giorno, bevande ai pasti (1/4  di vino e 1/2 acqua minerale), tassa di soggiorno, assicurazione sanitaria e bagaglio, visite guidate come da programma, vari ticket di ingresso, navetta per raggiungere Bagnoregio dal parcheggio obbligatorio dei pullman, mance.

La quota non comprende: assicurazione facoltativa di annullamento (30 Euro) e qualsiasi altra cosa non menzionata nel programma.

Documento necessario: carta di identità valida. Numero minimo dei partecipanti: 25

Per informazioni e prenotazioni rivolgersi a:   
Associazione Ticonzero Villafranca(tel 3402857220-3490717121 mail: ticonzero2009@libero.it)  oppure Metafora viaggi Verona (tel: 045956111, mail:  info@metaforaviaggi.it)

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità