Menu
Cerca
Verona

Giuseppe D'Agostino è scomparso, il figlio: “E’ senza farmaci di cui ha bisogno, aiutatemi”

Era uscito la mattina di martedì 8 giugno 2021 per gettare la spazzatura ma non è più tornato a casa. Sono stati registrati dei prelievi anomali con il bancomat, l'ultimo a Brescia.

Giuseppe D'Agostino è scomparso, il figlio: “E’ senza farmaci di cui ha bisogno, aiutatemi”
Cronaca Verona Città, 10 Giugno 2021 ore 10:18

Era uscito per gettare la spazzatura e non è più tornato a casa, Giuseppe D’Agostino manca da casa da martedì 8 giugno 2021 da Verona.

Giuseppe D'Agostino è scomparso da Verona

L’appello del figlio Antonio ieri sera, mercoledì 9 giugno 2021 durante la trasmissione “Chi l’ha visto”. Il papà Giuseppe D’Agostino, 75 anni, era uscito la mattina di martedì 8 giugno 2021 per gettare la spazzatura ma non è più tornato a casa. Il figlio ha spiegato:

Abbiamo paura che sia stato derubato, abbiamo notato dei movimenti strani dal bancomat, ci sono dei prelievi anomali. Mio papà era solito alzarsi presto, andava a buttare la spazzatura, poco prima che arrivasse mia sorella con i bambini che teneva a casa assieme a mia mamma finché mia sorella era al lavoro. Quella mattina si è alzato un po’ prima del solito, è uscito ed è scomparso. Non l’abbiamo più visto tornare a casa e il telefono è sempre spento. Abbiamo aspettato a vedere se tornava a casa ma nulla. Tramite la banca ci siamo accorti che c’erano dei prelievi e movimenti strani con degli importi errati e ci siamo allarmati”.

Ultimo prelievo a Brescia

Il figlio ha sottolineato:

Sono stati fatti dei prelievi a Verona e l’ultimo è stato fatto a Brescia, questo ci ha fatto pensare che non era lui a farli anche perché era uscito con camicia e pantaloni, senza macchina e si era allontanato a piedi. Il cellulare è spento, mia mamma lo aveva chiamato alle 7.30 dato che prima delle 8 arrivava mia sorella con bambini, però il telefono era sempre spento”.

Non ha con sé i farmaci

Grande apprensione per la scomparsa di Giuseppe D'Agostino e il figlio lancia un appello:

“Non sappiamo se ha avuto un malore. Mio papà soffre di cuore, prende delle medicine in alcune ore del giorno, è uscito con le due pastiglie della mattina e quindi senza le cure bisogna fare presto e trovarlo. Non ha i farmaci di cui ha bisogno, bisogna fare presto, se qualcuno lo vede e lo riconosce fateci una segnalazione, siamo veramente preoccupati”.

Contrariamente dalla foto, Giuseppe indossa gli occhiali scuri, è alto 1.78 metri, ha gli occhi castani, i capelli bianchi, indossa una camicia a quadri grigia, un pantalone grigio e un borsello blu. Porta il pizzetto, ha con sé il cellulare che risulta spento.