Verona

“I Virtuosi italiani” al Ristori, l’appello di Briani: “Torniamo a far vivere i teatri”

Nuovi spazi appositamente configurati per garantire la massima sicurezza degli spettatori, con il palco posizionato centralmente e sedute distanziate.

“I Virtuosi italiani” al Ristori, l’appello di Briani: “Torniamo a far vivere i teatri”
Verona Città, 20 Ottobre 2020 ore 15:39

Si riaccende dopo il lockdown la stagione concertistica 2020 dei “I Virtuosi Italiani”.

Nuovo programma

Da giovedì 29 ottobre 2020, con un programma modificato per rispettare la normativa vigente anti-Covid, andranno in scena al Teatro Ristori tre appuntamenti serali, il giovedì con inizio alle 20.30, e quattro la domenica mattina alle 11. In nuovi spazi appositamente configurati per garantire la massima sicurezza degli spettatori, con il palco posizionato centralmente e sedute distanziate, il Teatro Ristori è infatti pronto ad accogliere l’affezionato pubblico dei I Virtuosi Italiani.

Sostenere le attività

La stagione concertistica è stata presentata oggi, martedì 19 ottobre 2020 dall’assessore alla Cultura Francesca Briani insieme al presidente dei Virtuosi Italiani il maestro Alberto Martini e al maestro Alberto Ambrosini. Briani ha affermato:

“Al termine del lockdown l’Amministrazione ha sostenuto in modo deciso il riavvio di tutte le attività culturali. Nonostante la gravità del momento, infatti, abbiamo lavorato perché la città non rimanesse silente, garantendo ugualmente tutta l’ offerta artistica che ci era consentita, proponendo eventi musicali, spettacoli ed esposizioni. Torniamo a frequentare i nostri teatri, quelli aperti garantiscono la massima sicurezza e un rigoroso rispetto dei protocolli, il mondo culturale e tutto il sistema ad esso legato ne ha estremo bisogno. Verona è una delle poche città italiane che ha continuato e continua a produrre cultura, ciò grazie anche a realtà come I Virtuosi Italiani, che nonostante le difficoltà proseguono la propria attività con una nuova stagione concertistica di alto livello”.

Il cartellone

In cartellone proposte musicali che toccano diverse epoche, stili e linguaggi. Il primo appuntamento serale, in programma il 29 ottobre 2020 alle 20.30, è dedicato alle vittime della pandemia e a tutti coloro – medici, infermieri e volontari – che, con grande impegno e sacrificio, si sono adoperati per la salute della comunità.

Per l’occasione sarà proposto lo ‘Stabat Mater’ di Giovanni Battista Pergolesi. Sul palco il soprano Mariam Battistelli e il contralto Aurora Faggioli. Dirige Matteo Beltrami.

Il secondo appuntamento, giovedì 10 dicembre, è il frutto della collaborazione con il Polo Nazionale Artistico – Verona Accademia per l’opera, ed in particolare con il master di canto tenuto dal contralto Sonia Prina. Saranno eseguiti brani dell’opera barocca, con le più belle arie di cui è ricco questo repertorio.
Chiude la proposta degli eventi del giovedì sera, il concerto del 17 dicembre dedicato al Natale.

Dal 15 novembre al 13 dicembre si terranno invece le mattine in musica, con quattro concerti, tutti con inizio alle ore 11.
Il primo appuntamento è per domenica 15 novembre, con l’esecuzione musicale di eccellenze del barocco europeo, da Bach a Albinoni, da Pachelbel a Vivaldi e da Leclair a Marcello e Geminiani. Oltre agli archi de I Virtuosi Italiani, protagonista l’oboe di Stefano Rava.

Domenica 22 novembre sarà invece il flauto di Massimo Mercelli, al fianco di Alberto Martini, il protagonista di un concerto dedicato al Terzo suono di Giuseppe Tartini, nel 250° anniversario dalla morte.
Il terzo appuntamento, domenica 29 novembre, è dedicato alla musica inglese del XX secolo, con le più belle e significative pagine di Elgar, Holst e Britten. Dirige Leonardo Benini.
Il concerto di chiusura della Stagione 2020, in programma domenica 13 dicembre, è un omaggio al grande compositore Ennio Morricone, recentemente scomparso, e a al regista Federico Fellini. Per l’occasione sarà eseguita in prima assoluta una suite tratta dalle più famose e apprezzate colonne sonore scritte da Nino Rota.

Agevolazioni

I ragazzi degli istituti scolastici di città e Provincia potranno partecipare alle prove dell’orchestra e godere, insieme alle famiglie e al corpo docente, dei concerti a tariffe agevolate.

Per informazioni è possibile contattare il numero 045 8006411 o inviare una mail a segreteria.artistica@ivirtuosiitaliani.it. Biglietteria su appuntamento in piazzetta Ottolini 9 – 045 8006411/392 7178741 o il sito; nei giorni del concerto al Teatro Ristori (dalle 9.30 per i concerti del mattino – dalle 19 per quelli serali).

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità