Cronaca
Beccati

Il barista veronese e il "coltivatore" di Fumane: presi dai Carabinieri due spacciatori

Arrestati un 47enne colto in flagranza di reato e un 46enne sottoposto a perquisizione domiciliare.

Cronaca Verona Città, 09 Ottobre 2021 ore 12:28

Contrasto allo spaccio di stupefacenti, i Carabinieri arrestano due pusher.

Il barista veronese e il "coltivatore" di Fumane

Nella giornata di ieri, venerdì 8 ottobre 2021, nel corso di servizi mirati al contrasto dello spaccio di droga, i Carabinieri delle Stazioni di Verona San Massimo e Verona Principale, unitamente ai colleghi della Sezione Operativa, hanno eseguito due distinti interventi che hanno condotto all’arresto di altrettante persone.

Nella tarda mattinata, i militari hanno operato in Via Gardesane dove hanno sorpreso un barista veronese di 47 anni, con precedenti, mentre stava per cedere stupefacente ad un cliente. Lo spacciatore veniva trovato in possesso di 18,00 grammi di “cocaina” e di € 3.300,00 in contanti, somma ritenuta provento dell’illecita attività.

Il "coltivatore" di Fumane

Nel tardo pomeriggio, altri Carabinieri hanno effettuato una perquisizione a Fumane presso l’abitazione di un italiano quarantaseienne senza occupazione e con precedenti. Qui sono stati recuperati gr. 21,00 di cocaina; gr. 9,00 di "marijuana"; nr. 20 piante, con arbusto alto metri 1,70 circa con foglie e infiorescenze di “marijuana”; bilancino di precisione e materiale per il confezionamento dello stupefacente; nonché la somma contante di € 4.595,00 ritenuta anch’essa provento di attività illegale.

Entrambi gli uomini sono stati arrestati ed associati presso la locale casa circondariale di Verona Montorio.