Il convegno Prendersi cura: uno sguardo sulla non autosufficienza a Sommacampagna

L'incontro tratterà in particolare della cura di malati e anziani ma non solo.

Il convegno Prendersi cura: uno sguardo sulla non autosufficienza a Sommacampagna
Villafranca, 29 Aprile 2019 ore 11:11

Il convegno Prendersi cura: uno sguardo sulla non autosufficienza a Sommacampagna. L'incontro tratterà in particolare della cura di malati e anziani ma non solo.

Il convegno Prendersi cura: uno sguardo sulla non autosufficienza a Sommacampagna

Domani, martedì 30 aprile, alle 17.30, nelle sale di Villa Venier a Sommacampagna, si terrà il convegno “Prendersi cura: uno sguardo sulla non autosufficienza”. Il convegno, rivolto in particolare alla cura di malati e anziani, è aperto a tutti, ed è stato organizzato dall’Ufficio Servizi Sociali del Comune di Sommacampagna, in collaborazione con le cooperative “Azalea” e “i Piosi”. Interverranno Letizia Espanoli di Sente-Mente , formatrice e consulente in area socio-sanitaria, le assistenti sociali del comune, Marta Sauro e Cristina Erlicher, e il responsabile dei servizi sociali Massimo Giacomini , che farà da moderatore.

Di cosa si occupa il Servizio Sociale

Il Servizio Sociale Professionale di Base del Comune di Sommacampagna si occupa di problematiche legate agli anziani, ai minori e alle loro famiglie, agli adulti e alle persone con disabilità e con disturbi psichiatrici. In particolare, per quanto riguarda l’area anziani il Servizio Sociale si occupa di diversi servizi per supportare la famiglia e prendersi cura dei propri cari. Ad esempio Il Servizio di Assistenza Domiciliare (SAD), attualmente composto da un gruppo di 7 operatori socio-sanitari che accedono presso il domicilio della persona per i diversi bisogni socio/assistenziali; il Servizio dei pasti a domicilio; il Telecontrollo e Telesoccorso e lo Sportello Badanti dell’Ulss, che si occupa di aiutare le famiglie a cercare un’assistente familiare privata. È inoltre possibile richiedere il contributo economico della Regione, denominato Impegnativa di Cura Domiciliare, che viene elargito in base all’Isee e al tipo di non autosufficienza.

Centro Sollievo

Per quanto riguarda il sollievo invece, il Comune di Sommacampagna ha istituito il Centro Sollievo, per cui una volta a settimana persone con demenza e decadimento cognitivo si incontrano assieme guidate da un’educatrice che propone loro una serie di attività finalizzate alla stimolazione delle capacità residue e a favorire la socializzazione. In alternativa i Posti Sollievo sono inserimenti temporanei in strutture residenziali di massimo 30 giorni finalizzati a sostenere il progetto domiciliare dell’anziano dando però un periodo di sollievo ai familiari caregivers.

Il taxi sociale

Per il trasporto è attivo il servizio di Taxi Sociale è rivolto a tutti i cittadini residenti in difficoltà nei trasferimenti per condizioni fisiche, sociali o familiari. In ultimo, ma ugualmente importante e di grande aiuto per anziani e famiglie, il Centro Diurno della Casa di Riposo locale “G. Campostrini” è un servizio semiresidenziale (dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 16) che consente all’anziano di non perdere il legame con la propria casa e con i suoi familiari e favorisce attività di socializzazione in un contesto che offre un’ampia gamma di servizi dedicati. Nel Comune di Sommacampagna l’Assistente Sociale dell’area anziani è la dott.ssa Marta Sauro presente per 24 ore settimanali; da febbraio 2019 la dottoressa Sauro è stata affiancata dall’Assistente Sociale dott.ssa Anna Franchini. La dott.ssa Cristina Erlicher si occupa invece dell’area disabilità. Per ulteriore informazioni e/o appuntamenti rivolgersi al numero 045/8971353 oppure presso la segreteria dei Servizi Sociali chiamando il numero 045/8971351.

Seguici sui nostri canali