Il divorzio breve «piace» ai residenti

Sono state 22 le coppie del comune di Villafranca che hanno scelto di chiudere il loro matrimonio attraverso la pratica del divorzio breve. 

Il divorzio breve «piace» ai residenti
Cronaca 18 Maggio 2016 ore 09:16

Sono state 22 le coppie del comune di Villafranca che hanno scelto di chiudere il loro matrimonio attraverso la pratica del divorzio breve. 

Divorzio breve: il nuovo strumento giuridico piace ai coniugi villafranchesi che desiderano diventare ex in tempi brevi; 6 mesi per separazione e divorzio e costi simili ad una cena in pizzeria.

Nel 2015 nell’ufficio Anagrafe del Comune gli ufficiali di stato hanno accolto 22 coppie che hanno scelto di chiudere il loro matrimonio, per 18 si è trattato dell’atto finale, sancito con il divorzio, per le restanti 8 hanno ad oggi lo status di separati, condizione che dopo un mese dalla richiesta potranno evolvere in divorziati. Un mese nel quale potrebbero ripensarci e riprovare a rimettere in piedi un matrimonio seduto o sdraiato nel solco della reciproca insoddisfazione, ad oggi nessuna ha fatto marcia indietro, anzi, tutti verso la meta.

L’età media degli ex marito e moglie va dai 30 ai 50-60 anni, quella dei loro matrimoni attorno ai 10. Divorzio breve in comune, a patto che la coppia non abbia figli minori portatori di handicap o economicamente non sufficienti, e dove non vi siano atti con cui si dispone il trasferimento di diritti patrimoniali.

Il clima negli uffici comunali dove si avviano e chiudono le pratiche per dirsi addio, è decisamente diverso da quello delle aule dei tribunali – dove ancora oggi si trattano le cause giudiziali- una coppia, dopo aver apposto la firma sui documenti si è salutata con un affettuoso bacio sulla guancia. Nessun livore, nessuna recriminazione, se ci sono state le hanno lasciate altrove.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità