Cronaca
Conca dei Parpari

Il mistero del cellulare ritrovato al centro di una pozza ghiacciata a 1400 metri di altitudine

Si è pensato che nell'acqua ci fosse una persona. Ed è iniziata subito un'approfondita perlustrazione...

Cronaca Verona Città, 08 Dicembre 2022 ore 09:03

Alle ore 12.30, di mercoledì, i vigili del fuoco sono intervenuti a Conca dei Parpari, nell’altopiano della Lessinia nelle Prealpi Veronesi a 1400 metri di altitudine nel comune di Roverè Veronese per il sospetto della caduta di una persona al centro di una pozza ghiacciata, usata per abbeverare gli animali al pascolo durante l’estate.

Il mistero del cellulare ritrovato al centro di una pozza ghiacciata a 1400 metri di altitudine

Degli escursionisti hanno segnalato il ritrovamento di un telefono cellulare funzionante al centro del laghetto, dove il ghiaccio era rotto. Da subito il sospetto della caduta di una persona nello specchio d’acqua. I vigili del fuoco accorsi da Caldiero con 2 mezzi e 5 operatori, arrivati sul posto, hanno iniziato una perlustrazione con un operatore vincolato dotato di idrocostume.

Ispezione del laghetto che veniva espletata in maniera approfondita dai sommozzatori arrivati con l’elicottero Drago 72 in servizio al reparto volo di Venezia. Le ricerche sono terminate poco dopo le 15:00 con esito negativo. Il cellulare è stato preso in custodia dai carabinieri per ulteriori verifiche.

Seguici sui nostri canali